Home » VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

0 commenta

Visitare le cinque terre: Tutte le informazioni utili per una visita ai gioielli liguri.


Volevamo visitare le cinque terre da un po’.

In inglese, c’è un proverbio che dice “Quando la vita ti regala un limone, fai un succo di limone”. Questo proverbio suggerisce di trovare sempre il lato positivo anche nei momenti più bui.

Abbiamo scelto di trovare qualcosa che ci rendesse positivi, in mezzo ai colori delle cinque terre.
Non potevamo fare una scelta migliore.
Per due giorni ci siamo riempiti di sorrisi.
Ci avevano avvisato: c’è chi viene per visitare le cinque terre e poi finisce per innamorarsi di questi luoghi e non li lascia più.

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI


QUANDO VISITARE LE CINQUE TERRE?

Noi abbiamo deciso di visitare le cinque terre a Luglio, in occasione di una ricorrenza speciale per noi. Il resto del mondo sconsiglia di scegliere il mese di Luglio per visitare le cinque terre per via della massa di turisti.

Inaspettatamente, noi non abbiamo trovato così tanto ingorgo di persone. Questo è legato al fatto che molti turisti decidono di visitare le cinque terre in tarda mattinata e stare al mare al pomeriggio. Quindi, pur avendo soggiornato nelle cinque terre in un mese di punta per la massa di turisti, per noi è risultato molto vivibile.

I mesi migliori per visitare le cinque terre, secondo anche i nostri amici local, sono Maggio e Settembre.

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

 


Visitare le cinque terre:
COSA VEDERE NELLE CINQUE TERRE?

VERNAZZA

Vernazza per noi significa casa perché abbiamo scelto di alloggiare proprio qui grazie a un’offerta di Booking. Vi consigliamo di fare il sentiero in salita per vedere la vista sul borgo di Vernazza: Potrete trovare le scale in mezzo alla facciata dei ristoranti (più precisamente, si trova a destra della taverna del capitano con un cartello con scritto “per Monterosso”). Noi ci siamo fermati alla prima curva dove c’era meno gente e si godeva di una bellissima vista. Dovrete comprare un biglietto per accedere. Noi abbiamo trovato una ragazza molto carina che, capendo che avremmo fatto solo qualche metro per godere del panorama, ci ha lasciato entrare gratuitamente.

Si tratta di una passeggiata non asfaltata dall’inizio (al contrario delle altre).

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

Vi consigliamo di mangiare un cono di fritto misto alla bottega del fritto. Costa 9 euro a cono ma ne vale la pena. Abbiamo provato anche altri coni, ma questo è il migliore in assoluto.

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

Per quanto riguarda le spiagge: una si trova proprio nei dintorni della piazza principale; un’altra rocciosa si trova dietro la chiesa di Vernazza; infine, a sinistra della bottega del fritto vedrete un’arco roccioso, superatelo e troverete una spiaggia.


Cosa vedere nelle Cinque terre:
RIOMAGGIORE

Abbiamo raggiunto Riomaggiore da Vernazza in treno, tempo di 5 minuti. Da qui dovrete attraversare un piccolo tunnel che vi porterà davanti a un bivio: andare a destra verso la Marina o salire a sinistra per la città. Vi consigliamo di scendere alla marina. Alla Marina di Riomaggiore,  salite sulla scalinata a sinistra dal quale potrete godere della vista già famosa del borgo ligure.

Su consiglio di un nostro amico local, vi segnaliamo “Il sole a 180 gradi” per fare aperitivo.

Per quanto riguarda le spiagge di Riomaggiore, c’è una spiaggia rocciosa più nascosta e meno frequentata: in cima alla scalinata a sinistra da cui godete del panorama, dirigetevi verso il bar. Qui troverete una scalinata, scendete i gradini e troverete la spiaggia.

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI


Cosa vedere nelle Cinque terre:
MANAROLA

Da Riomaggiore, ci siamo diretti a Manarola (tempo 1 minuto di treno dato che il tragitto consiste solo in un tunnel che divide i due borghi). La stazione del treno è molto comoda per raggiungere in pochissimo il centro del borgo. Una volta di fronte al mare, vi consigliamo di fare la passeggiata panoramica che si trova alla vostra destra. Fermatevi alla prima curva dalla quale potrete godere di una bellissima vista su Manarola. Da qui proseguite fino ad arrivare al nessun dorma: locale con vista sul borghetto di Manarola.

Per quanto riguarda le spiagge: c’è una sola spiaggia rocciosa al di sotto della camminata panoramica.

VISITARE LE CINQUE TERRE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI


Cosa vedere nelle Cinque terre:
MONTEROSSO

Avevo visitato da piccola il borghetto di Monterosso.
A me, rispetto alle “sorelle”, non ha colpito particolarmente

Per quanto riguarda le spiagge di Monterosso, usciti dalla stazione, troverete la spiaggia di sabbia/ghiaia fine di fronte a voi. Monterosso è il borgo tra le cinque terre con la zona marina più estesa delle altre ed è la più attrezzata con ombrelloni e lettini.


Cosa vedere nelle Cinque terre:
CORNIGLIA

Corniglia è l’unica delle cinque terre che ha una collocazione più scomoda. Infatti, dalla stazione del treno, occorre prendere una navetta gratuita che vi porterà al centro del borghetto di Corniglia. 

Per quanto riguarda le spiagge di Corniglia, c’è solo una spiaggia formate da grandi ciotoli, con arenile stretto ma molto caratteristico. Si raggiunge dalla piazza centrale del paese, seguendo la discesa. 


 

Visitare le cinque terre:
COME RAGGIUNGERE E SPOSTARSI ALLE CINQUE TERRE

Ti spiegheremo tutte le opzioni possibili in un articolo dedicato.


Booking.com


Visitare le cinque terre:
DOVE SOGGIORNARE o ALLOGGIARE ALLE CINQUE TERRE?

Molti consigliano di soggiornare a Levanto o La Spezia dove si trovano le stazioni subito al di fuori delle Cinque Terre (Levanto per chi viene da Nord e La Spezia per chi da Sud). Da qui, ci sono i treni regionali che raggiungono le cinque terre in pochissimo tempo con collegamenti ogni 15 minuti.

Noi abbiamo soggiornato a Vernazza perché abbiamo trovato un’offerta su Booking. Più precisamente, abbiamo dormito nella “Taverna del capitano Rooms”. Si tratta di camere centralissime che affacciano nella via principale di Vernazza (a pochi passi dalla piazza principale).
La camera era molto comoda ma non c’era aria condizionata (c’era un ventilatore) e si trovava al secondo piano senza ascensore. Si trova in un condominio distaccato senza reception: praticamente hai una stanza di un hotel con bagno privato ma hai l’indipendenza che a noi piace. Lo scriviamo perché per noi non ha costituito un problema, ma magari può esserlo per te che stai leggendo per scegliere dove alloggiare alle cinque terre. 

Vi avvisiamo anche che se deciderete di soggiornare in una delle cinque terre, potrete arrivare solo fino alle porte del borgo. Qui dovrete parcheggiare la macchina (con tariffa giornaliera, che a Vernazza ammonta a 15 euro per una giornata) e poi una navetta vi porterà al centro. 

Se volete trovare le migliori offerte sul dove alloggiare alle cinque terre, vi lasciamo questa mappa interattiva che vi potrà aiutare.

Booking.com

 

Noi abbiamo parcheggiato in un parcheggio custodito a Vernazza, qui vi lasciamo i contatti per prenotarlo.

 

You may also like

Lascia un commento