Home » Barcellona » Visitare Casa Batllò: guida completa

Visitare Casa Batllò: guida completa

244 views

Vuoi visitare Casa Batllò a Barcellona?  In questo articolo ti diamo tutte le informazioni utili per organizzare al meglio la tua visita alla casa più iconica di Barcellona: prezzi, orari, come raggiungerlo, cosa vedere, tipologia di biglietti e dove prenotare i biglietti.


Qualsiasi viaggio o weekend a Barcellona, include sempre una visita alla casa più famosa della città: la Sagrada Familia. Vi possiamo assicurare che si tratta di una delle case più belle che abbiamo visitato durante il nostro itinerario di 3 giorni a Barcellona e in tutta la Spagna.

Personalmente, siamo stati in adorazione per i soffitti che creava Gaudì ma non solo. Infatti, quando guardi le sue costruzioni, trovi bellezza ovunque: sopra, sotto, destra, sinistra. C’è tantissimo da da dire riguardo a questo complesso coloratissimo quindi incominciamo!.


VISITARE CASA BATLLO: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VEDERE CASA PIÙ FAMOSA DI BARCELLONA

Casa Batllò è una delle più famose tra le cose da vedere a Barcellona in tre giorni. Probabilmente non ha bisogno di presentazioni ma vediamo qualche nozione per comprendere al meglio perché visitare questa casa. Nel realizzare Casa Batllò, Gaudì ha usato il principio modernista secondo cui non esistono linee rette e angoli in natura: per questo, all’interno di Casa Batllò segue linee curve che la rendono così stravagante e affascinante allo stesso tempo.

casa Batllò da vedere a Barcellona in tre giorni


STORIA DI CASA BATLLÒ

Per spiegarvi la storia di Casa Batllò dobbiamo iniziare dalla sua posizione. Infatti, si trova in un luogo che, ai tempi della sua costruzione, era un paesino distaccato dal centro di Barcellona (a differenza di oggi che è parte integrante della città). Cosa successe? Nel 1860, iniziarono i lavori per urbanizzare Paseo de Gracia per ospitare le famiglie più importanti. Oltre alla costruzione di case, furono creati viali per pedoni e carrozze e strade adatte al traffico automobilistico.

L’edificio originale fu costruito da Cortés (uno dei professori di Gaudí) quando a Barcellona non c’era ancora elettricità, e fu acquistata dall’imprenditore Batlló. Quest’ultimo diede l’incarico al giovane Gaudì di ristrutturare sia gli esterni sia gli interni della casa. L’architetto più importante di Barcellona riuscì così a creare un edificio all’avanguardia eletto Patrimonio UNESCO ai nostri giorni.


I DUE SOPRANNOMI DI CASA BATLLÒ

Uno dei soprannomi di casa Battlò è “casa del drago”. Perché? Una delle leggende più popolari della Catalogna narra di San Jordì che salvò la principessa sconfiggendo il drago feroce che stava terrorizzando gli abitanti di Montblanc. All’interno di Casa Batllò sono numerosi i riferimenti a questa leggenda: per esempio, è facilmente intuibile guardando la forma delle tegole di ceramica del tetto che richiamano il dorso del drago.

casa batllò Barcellona terrazza drago

Oltre ad essere chiamata “casa del drago” (per la forma di dorso che assume il tetto in cima all’edificio), Casa Batllò ha un altro soprannome. A causa dei suoi balconi a forma di teschio e all’aspetto scheletrico delle colonne nella galleria, è famosa come casa delle Ossa. Infatti, Gaudì riteneva che non ci fosse migliore struttura di uno scheletro umano per sorreggere architettonicamente il peso.


QUANTO È COSTATA CASA BATLLÒ

L’imprenditore Batllò spese 510mila pesetas (circa 3mila euro), per l’edificio oggi conosciuto in tutto il mondo come patrimonio UNESCO.

casa Batllò esterno da vedere a Barcellona in tre giorni


VISITARE CASA BATLLÒ A BARCELLONA DAL 2023: PROIEZIONI A FINE TOUR

Alla fine della visita a Casa Batllò, nella sala gaudio cube troverai il primo cubo a led a sei facce al mondo, un’installazione realizzata da Refik Anadol che ti permetterà di fare un tuffo nella mente del famoso architetto. Non adatto a chi soffre di Claustrofobia, epilessia e vertigini. Non è possibile uscire fino alla fine dello spettacolo.


PREZZO BIGLIETTO D’INGRESSO PER VISITARE CASA BATLLÒ

Ti consigliamo di prenotare online il biglietto prioritario per evitare la fila sempre perenne e per risparmiare soldi. Al momento della prenotazione, noterete che ci sono diversi tipi di biglietti (Blue, Silver, e Gold) che vanno da un minimo di 35 euro a un massimo di 65 a seconda della tipologia che sceglierete perché rendono accessibili parti differenti della casa. Personalmente, lo abbiamo visitato col biglietto Blue (il biglietto “più basico” al costo di 35 euro con audioguida inclusa). Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale di Casa Batllò.


ORARI DI APERTURA PER VISITARE CASA BATLLÒ

Casa Batllò è aperta tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00 con ultimo ingresso: 19:15.


COME RAGGIUNGERE CASA BATLLÒ

Per raggiungere Casa Batllò potete scegliere tra diverse opzioni:

  • A piedi: Per raggiungere questo posto con Google Maps, clicca qui.
  • Se desiderate raggiungere Casa Batllò in metro, potrete prendere le linee L2, L3 y L4 scendendo alla fermata Passeig de Gràcia.
  • Se volete raggiungere Casa Batllò in bus avrete molteplici opzioni che passano alla fermata di Passeig de Gracia:
    Linee: H10, V15, 7, 22 e 24.
    – Bus Turistico Barcellona (rossa e blu)
    – City Tours (Barcelona Tours)

Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento