Home » itinerario di una settimana in Giordania

itinerario di una settimana in Giordania

467 views

Vuoi organizzare un itinerario di una settimana in Giordania? Sei nel posto giusto. Ti daremo tutti i consigli e le informazioni utili per costruire, giorno per giorno, l’itinerario di 7 giorni in Giordania, un paese meraviglioso.


Ecco cosa troverai in questo itinerario completo sulla Giordania:

  • una selezione di attrazioni assolutamente imperdibili e l’itinerario perfetto per scoprire in 7 giorni l’essenza della Giordania
  • le posizioni strategiche dove dormire in Giordania giorno per giorno;
  • tutti i consigli necessari per vivere la Giordania al meglio.

Se stai organizzando da solo questo viaggio, ti vogliamo segnalare un articolo dove parliamo di come organizzare un viaggio in Giordania in 10 passi.

Questo itinerario è stato costruito sulla base dei nostri ritmi.
Scriveremo altri articoli approfonditi con consigli utili per ciascuna delle destinazioni con informazioni dettagliate su orari, costi, hotel e come spostarsi. Infatti, questo articolo ha lo scopo di mostrare in generale il nostro itinerario di una settimana in Giordania. In questo modo, potrete avere informazioni utili su come suddividere le cose da fare e vedere in una settimana.


10% SCONTO SULL’ASSICURAZIONE VIAGGIO PER VOI LETTORI
PERCHÉ LA SALUTE NON VA MAI IN VACANZA 


ITINERARIO DI UNA SETTIMANA IN GIORDANIA


GIORNO 0: ARRIVO NELLA CAPITALE E PERNOTTO

Inseriamo il giorno 0 nel nostro itinerario di una settimana in Giordania perché, partendo dall’Italia, spesso troverai dei voli con arrivo alla sera rendendo inutilizzabile il primo giorno. Considera che il viaggio è medio raggio della durata di 4 ore, e quindi ti ritroverai con poche energie: per questo, una volta arrivati ad Amman, ci siamo diretti all’hotel Beirut, in pieno centro, raggiungendolo tramite la nostra macchina noleggiata.

GIORNO 1: VISITA DI AMMAN CON PERNOTTO

Amman giordania itinerario una settimana giordania

Il primo giorno dell’itinerario di una settimana in Giordania, l’abbiamo dedicato alla visita della capitale Amman (destinazione in cui praticamente tutte le compagnie aeree atterranno). Molti evitano la visita della capitale ma, secondo noi, merita tantissimo per un’immersione totale nella cultura giordana e rifornimento di souvenir. Per chi volesse visitare questa città con la guida di un esperto, vi segnaliamo il tour gratis di Amman che potete prenotare cliccando qui.

Ad Amman, in autonomia, abbiamo visto come prima cosa l’anfiteatro romano, meravigliandoci della sua bellezza e grandezza, per poi vedere l’Odeon (versione più piccola dell’anfiteatro romano che si trova di fianco a quest’ultimo). Vi consigliamo di perdervi tra le vie della città.

itinerario una settimana giordania

Ci siamo poi spostati, contrattando con un taxi, verso la cittadella antica, da cui abbiamo ammirato rovine antiche e un panorama pazzesco della capitale. 

Amman cittadella itinerario una settimana giordania

Amman cittadella itinerario una settimana giordania

Da qui ci siamo spostati verso la meravigliosa Moschea di King Abdullah I (chiamata anche moschea blu), dove abbiamo dovuto coprirci entrambi (l’Engi con una tunica dotata di cappuccio per coprire i capelli mentre io con una sorta di kimono per coprire i tatuaggi che ricoprono le mie braccia).

come vestirsi giordania moschea

moschea blu Amman interno itinerario una settimana giordania

Interno moschea blu Amman, Giordania

Da qui abbiamo deciso di vedere Rainbow street dove si trovano diversi locali carini e colorati.

Amman Giordania Rainbow street

Una volta ammirato esternamente il ninfeo di Amman (chiuso proprio quel giorno), ci siamo poi spostati verso il Souk delle spezie di Amman e i negozi intorno al nostro hotel. Abbiamo pernottato per la seconda notte al Beirut Hotel.

mercato Amman Giordania


GIORNO 2: MOSAICI, PANORAMI E MAR MORTO.

Il secondo giorno del nostro itinerario di una settimana in Giordania, inizia con l’avventura on the road.

MATTINA GIORNO 2: MADABA & PANORAMI

Prendiamo la macchina (e la pazienza per affrontare la guida creativa degli abitanti di Amman), abbiamo percorso 79 km per un’ora di auto per arrivare a Madaba: la città dei mosaici. Tra i vari mosaici che impreziosiscono la città vi consigliamo di non perdere il mosaico più antico del mondo nella chiesa di San Giorgio. 

Inoltre, abbiamo visitato anche il parco archeologico I, dove abbiamo visto i mosaici più belli della città di Madaba. Ci siamo spostati verso la Moschea di Gesù Cristo, che lascia senza parole anche se non abbiamo trovato servizi utili per la visita (non c’era un ingresso dedicato ai turisti dove rifornivano tuniche per coprirsi per rispetto ai fedeli e al luogo). Noi abbiamo visitato anche il Parco Archeologico II, che abbiamo adorato perché abbiamo trovato una guida bravissima (qui visita guidata obbligatoria), ma qui troverai più che altro i resti dei mosaici rubati nella guerra degli iconisti.

mosaici madaba giordania

POMERIGGIO GIORNO 2: MAR MORTO

Una volta terminata la visita a Madaba, ci siamo messi in marcia 50 minuti (in cui abbiamo ammirato comodamente durante il tragitto i panorami del monte Nebo), dirigendoci verso il Mar Morto per controllare se fosse davvero possibile galleggiare senza fare fatica. Tutto confermato.

ALCUNE DRITTE CHE VI SALVERANNO NEL MAR MORTO IN GIORDANIA

È stata un’esperienza unica provare la sensazione di rimanere a galla senza far nulla ma occhio ad alcune raccomandazioni:

  • galleggerete perché perché l’acqua è pienissima di sale e pertanto attenzione all’acqua che potrebbe entrare negli occhi. Nel caso, risciacquatevi sempre con il tubo di acqua dolce che troverete nelle spiagge attrezzate.
  • Per lo stesso motivo, se avete utilizzato rasoio e/o avete taglietti, li sentirete bruciare tantissimo.
  • Evitate di nuotare a pancia in giù con il viso sommerso: è difficile girarvi sulla schiena e potreste rimanere in questa posizione.
DOVE ANDARE NEL MAR MORTO

Se siete indecisi su quale punto andare a fare il bagno nel Mar Morto, avrete due possibilità:

  1. Andare in una spiaggia libera
  2. Andare in una spiaggia privata di un hotel/resort

Per preferenza personale, piuttosto che andare in una spiaggia gratuita libera (dove abbiamo letto cattive recensioni da parte di molti utenti e inoltre è rischioso e c’è rischio di provocarsi tagli col pavimento salino), abbiamo preferito andare con un ingresso giornaliero al Dead Sea Spa Resort: con 20 JOD a testa, avrai libero accesso alle piscine, spiaggia attrezzata e scivoli. Abbiamo dedicato un pomeriggio al relax in questa spiaggia. Una volta finito, da qui abbiamo raggiunto il nostro hotel a Petra.

Mar Morto itinerario una settimana giordania

ALTERNATIVE AL PROGRAMMA GIORNO 2

Se non sei interessato ai mosaici, puoi sostituire con queste opzioni:

  • Betania, sito religioso dove è stato battezzato Gesù.
  • Dose di adrenalina nel Canyon del Wadi Mujib: con un costume e un giubbotto di salvataggio si è pronti a vivere quest’esperienza immersi in scogliere mozzafiato. Il tragitto dura circa due ore tra andata e ritorno, tra corde e scalini per raggiungere la cascata finale! L’acqua è tiepida consentendo di godersi a pieno l’attività. Il costo di ingresso è di circa 20 JOD e per 5 JOD extra è possibile acquistare le scarpette da scoglio (decisamente consigliate).
  • Kerak Castle: un’imponente fortezza situata nella città di Karak, vicino al Mar Morto, che rappresenta un esempio di architettura militare medievale.

GIORNO 3: UNA DELLE 7 MERAVIGLIE AL MONDO

Abbiamo visitato Petra tutto il giorno, stropicciandoci gli occhi dalla bellezza di una delle 7 meraviglie del mondo.

Da tempo avevamo il sogno di vedere una delle 7 meraviglie del mondo e abbiamo voluto tirarlo fuori dal cassetto e realizzarlo.
Così è stato.
L”abbiamo ammirata con gli occhi lucidi di chi sa di avercela fatta (nonostante i tentativi di fregatura) e di chi sa di aver tirato fuori il sogno dal cassetto.
Abbiamo ammirato Petra, abbracciandola con gli occhi come si fanno con le persone più care che non vedi da tanto!.

Vi segnaliamo la visita guidata di Petra, che potrebbe interessarvi, da prenotare cliccando qui.

INFORMAZIONI UTILI PER PETRA

Vi vogliamo dare alcune informazioni utili per visitare Petra nel vostro itinerario di una settimana in Giordania:

  • Contate tra andata e ritorno 7 ore circa se intendete andare fino al Monastero (800 scalini)
  • Non accettate proposte di entrare dall’ingresso sul retro a partire da Little Petra in Jeep a meno che non siate trekking professionisti.
  • Dall’ingresso al tesoro di Petra ci vogliono 30 minuti circa

FREGATURE A PETRA

Abbiamo avuto una disavventura/fregatura a Petra causata dal receptionist dell’hotel in cui soggiornavamo ma non ci siamo abbattuti.

 Dedicheremo un articolo a parte per evitare le fregature di Petra.

petra giordania


10% SCONTO SULL’ASSICURAZIONE VIAGGIO PER VOI LETTORI
PERCHÉ LA SALUTE NON VA MAI IN VACANZA


GIORNO 4: IN UNO DEI DESERTI PIÙ BELLI DEL MONDO

Il quarto giorno del nostro itinerario di una settimana in Giordania è il nostro preferito. Perché? Una volta risvegliati dal sogno di aver visitato una delle 7 meraviglie del mondo il giorno precedente, abbiamo percorso 114 Km (due ore circa), verso una di quelle destinazioni che rimangono impressi nella pelle e nel cuore: il deserto del Wadi Rum, soggiornando in uno degli hotel più belli in cui siamo mai stati. Ebbene sì, abbiamo dormito in una bolla nel deserto dotata di ogni comfort al Hasan Zawaideh Camp.

DORMIRE IN UNA BOLLA NEL DESERTO DEL WADI RUM

Perché dormire in una bolla nel deserto? Abbiamo provato l’ebbrezza di vedere le stelle illuminarsi potentemente sopra le nostre teste; abbiamo mangiato una cena tipica dei beduini del deserto (cucinato sotto la sabbia per ore); abbiamo visto danzare ogni sera i beduini intorno al falò post cena mentre sorseggiavamo the alla menta delizioso; abbiamo ammirato il tramonto con un’escursione in jeep (organizzato dall’hotel a 17 euro a testa).

La cosa che abbiamo amato di più del dormire in una bolla nel deserto, è che anche comodamente dal letto, abbiamo potuto ammirare le stelle.

Regalatevi un sogno e prenotate all’Hasan Zawaideh Camp.
Non ve ne pentirete.

dormire bolla deserto giordania

ATTIVITÀ DA NON PERDERE NEL DESERTO NEL VOSTRO ITINERARIO DI UNA SETTIMANA IN GIORDANIA 

  • Una cosa da sapere è che le attività avvengono al tramonto o all’alba per evitare di soffrire eccessivamente caldo del deserto.
  • Vedere il tramonto nel deserto: Abbiamo prenotato direttamente all’Hasan Zawaideh Camp. al prezzo di 17 JOD in 2, un tour nel deserto di 2 ore con le jeep all orario del tramonto. Dire che il deserto vi lascia senza parole è riduttivo!. È stata una delle esperienze più belle della nostra vita. Le jeep si fermeranno in 3 diversi punti panoramici dove osservare rocce, dove ammirare il deserto o dove vedere scavi nelle rocce.
  • Oltre alle jeep, Chri ha provato il Sandbording ovvero una specie di snowboard ma sulla sabbia e si è divertito tantissimo.
  • Se volete prenotare precedentemente un tour, potrete farlo cliccando qui.
  • Se siete interessati a fare trekking durante un tour in jeep, potete prenotarlo cliccando qui.

GIORNO 5: CAMMELLI E SNORKELING

MATTINA IN SELLA SULLE NAVI A CROCIERA DEL DESERTO

Il quinto giorno del nostro itinerario di una settimana in Giordania inizia con una sveglia all’alba per scelta nostra, organizzata dall’Hasan Zawaideh Camp : giro sui cammelli al costo di 15 JOD a testa per un’ora. Indescrivibile dirvi cosa si prova in sella alle navi da crociera del deserto: un’esperienza da fare assolutamente.

cammelli wadi rum giordania

La nostra “guida” Shaboullah che trainava il cammello era super simpatico e super disponibile a farci foto e video e….a ridere un po’ dell’Engy per la paura che aveva sul cammello! Ci mancherà la sua risata folle e contagiosa che sentiamo riecheggiare ogni volta che guardiamo questa foto.

Il Wadi Rum ci è entrato nel cuore e difficilmente ne uscirà per tutte le esperienze provate in qui e per le emozioni che si vivono a 360 gradi, in mezzo al nulla, nel silenzio cupo del deserto ma in mezzo ad un cuore di felicità! 

cammelli sul deserto guida dove prenotare

POMERIGGIO: VERSO IL MAR ROSSO

Una volta rigenerati da colazione e pisolino, abbiamo percorso 79 km in macchina (circa un’ora), per andare a rilassarci nel mar Rosso ad Aqaba con snorkeling. Aqaba è un po’ come la nostra riviera romagnola: infatti, qui troverete tanti locali che vendono costumi, infradito, gonfiabili di vari tipi e diversi oggetti da mare per fare immersioni; tanti posti dove mangiare e bere; tanta gente a fare avanti e indietro per la città. I prezzi qui ci sono sembrati molto più economici e i venditori molto più onesti. Insomma una piacevole scoperta sul Mar Rosso.

Abbiamo soggiornato ad Aqaba centro al Nairoukh Hotel Aqaba  ma, su suggerimento del receptionist, ci siamo diretti verso South Beach dove si trovano le spiagge più belle. Più nel dettaglio, siamo andati al Berenice Beach Club al costo di 13 JOD giornalieri (sconto che avrete se soggiornerete al Nairoukh Hotel Aqaba)  che vi darà asciugamani, ombrellone, sdraio e accesso alle tre piscine. 

spiaggia mar Rosso giordania

Vi segnaliamo queste esperienze da fare nel mar Rosso che potrebbero piacervi:


GIORNO 6: BARRIERA CORALLINA E TRATTA VERSO JERASH

Il sesto giorno del nostro itinerario di una settimana in Giordania inizia con un’esperienza su una Glass Boat organizzata dal nostro hotel Nairoukh Hotel Aqaba. Abbiamo visto la barriera corallina coloratissima nella zona di Aqaba, pesciolini vivaci e persino un carro armato sui fondali.

Da qui iniziamo la tratta in macchina più impegnativa di tutto l’itinerario di 7 giorni in Giordania, che ci porterà da Aqaba a Jerash in 4h 45min (tenuta appositamente come ultima tappa per essere vicino all’aeroporto). Soggiorniamo al Full panorama Jerash Plus, prenotato per la posizione in prima fila sulla Pompei d’Asia, dove mangeremo una delle cene più buone ed abbondanti di tutto il viaggio.

itinerario una settimana giordania


GIORNO 7 – POMPEI D’ASIA

Dopo un’abbondante colazione che sa di casa al Full panorama Jerash Plus, dedichiamo il settimo giorno del nostro itinerario di una settimana in Giordania a Jerash: la Pompei d’Asia. Ci riempiamo gli occhi di storia millenaria grazie alle diverse rovine tra cui Il tempio di Artemide, la Piazza Ovale, Ippodromo di Jerash, le porte e i Teatri (nord e sud). Da qui, ci dirigiamo a malincuore verso il nostro volo di ritorno all’aeroporto di Amman.

Jerash itinerario una settimana giordania

Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento