12 cose da sapere prima di noleggiare un’auto negli Stati Uniti

12 cose da sapere prima di noleggiare un’auto negli Stati Uniti

12 cose da sapere prima di noleggiare un auto negli Stati Uniti. Vi sveliamo tutto ciò che avremmo voluto sapere prima di prenotare un noleggio auto per un on the road negli Stati Uniti.


Uno dei dubbi più grandi nell’organizzazione di un on the road consiste nel noleggio dell’ingrediente principale: l’auto.  Quando abbiamo iniziato ad informarci su questo tema, essendo la prima volta che noleggiavamo l’auto oltreoceano, sono iniziate a piovere mille domande: Ma le valigie ci staranno considerando che sono 2 bagagli in stiva e 2 bagagli a mano? Ma che macchina è adatta per i parchi nazionali? Che assicurazione è necessaria per coprire danni? La politica della benzina qual è? Quali accessori prendere in noleggio? Come funziona con la benzina?.

Ecco, vi riportiamo tutto ciò che abbiamo imparato e avremmo voluto sapere prima del nostro on the road.

(Non parleremo di patente internazionale al quale riserveremo un articolo a parte).

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

 


CON QUALE COMPAGNIA DI NOLEGGIO PRENOTARE NEGLI STATI UNITI?

Ci sono diverse compagnie di noleggio, americane e non, con le quali potrai prenotare la macchina ma le più importanti sono Alamo, Dollar, Avis, Hertz. Noi, non avendo mai noleggiato una macchina, abbiamo cercato di capire quale fosse la migliore a cui affidarsi e cosa includesse la politica ciascuna. Per questo, tra i vari siti disponibili online per noleggiare una macchina negli Stati Uniti abbiamo usato per orientarci quello di Easyterra , un portale online, che permette di avere in una sola schermata il confronto tra diverse società di noleggio in base alle nostre esigenze.

Inoltre, permette di risparmiare tanto tempo perchè spiega, nel dettaglio, tante informazioni: ad esempio, quanti bagagli ci stanno effettivamente e cosa sia incluso a livello di assicurazioni. Vi segnaliamo anche la possibilità di selezionare il filtro “Senza Preoccupazioni” per avere una copertura totale. Noi abbiamo scelto una macchina di tipo C (il motivo lo spieghiamo nella sezione successiva), che abbiamo trovato sul sito di easyterra, con l’agenzia di noleggio AVIS. Ci siamo trovati benissimo e lo consiglieremmo senza nessun indugio. Se avete qualsiasi dubbio, vi consigliamo di contattare il call center della compagnia di noleggio e troverete persone professionali che sapranno calmare anche i più ansiosi. 

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


QUALE TIPOLOGIA DI MACCHINA PRENDERE PER UN ON THE ROAD NEGLI STATI UNITI?

Dovendo attraversare 4 stati e diversi tipi di ambienti (città, parchi naturali, deserti) a differenti temperature, il nostro più grande dubbio consisteva nella tipologia di macchina da scegliere. Noi abbiamo optato per una macchina compatta di Tipo C, per il retroscena che vi raccontiamo nella prossima sezione.

Nei parchi non abbiamo avuto problemi tranne nel drive del Monument Valley che consisteva in strade sterrate con tantissime buche. In alcuni punti la strada sembrava quasi essere uno scolapasta per intenderci. Abbassando la velocità di guida, non abbiamo avuto pensieri. Nonostante questo, non abbiamo mai avuto alcun tipo di problema alla macchina.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

Ci hanno consegnato una Toyota Corolla rossa. Nel bagagliaio ci stavano due valigie grandi da 23 Kg e solo un bagaglio a mano per il fatto che la corolla avesse le casse dello stereo dietro. Per quanto riguarda lo spazio del bagagliaio, troverete indicato in alcuni siti di noleggio auto quante valigie effettivamente ci stanno. In alternativa, potete trovare qualche trucco salva spazio negli on the road in un nostro articolo precedente. La nostra Toyota Corolla comprendeva la funzione di cruise control e cambio automatico. 

Ci sentiamo di darvi un consiglio con il cuore in mano: non cercate di risparmiare sulla tipologia di auto. In un on the road passerete tantissimo tempo seduti dentro a quelle 4 portiere, perciò scegliete un’auto comoda e spaziosa.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


COME RISPARMIARE SUL NOLEGGIO AUTO NEGLI STATI UNITI?

Il costo varia in base a molte condizioni alle quali conviene stare attenti per risparmiare. Il primo consiglio che vi diamo è quello di controllare cosa offrono tutte le sedi differenti. Noi avremmo potuto risparmiare 100 Euro solo decidendo di camminare 4 minuti per un motivo specifico.

Infatti, noi abbiamo speso per 13 giorni di Noleggio 315 Euro, con ritiro a San Francisco e consegna a Los Angeles Airport, ma dobbiamo raccontarvi alcuni retroscena. Inizialmente, dovendo noleggiare l’auto a San Francisco, abbiamo selezionato la sede più vicina al nostro hotel: l’Hilton. Abbiamo considerato una macchina tipo B (coincide con la nostra ford fiesta) e ci dava 315 Euro totali. Stavamo per acquistare il noleggio AVIS quando, per puro caso grazie a uno sbaglio, abbiamo selezionato un’altra sede AVIS distante solamente 4 minuti a piedi dall’Hilton. Strabuzziamo gli occhi: la stessa tipologia di auto per la stessa quantità di giorni veniva a costare 100 Euro in meno mentre allo stesso prezzo dell’Hilton offrivano una macchina di tipo C. Felici per questo errore casuale, abbiamo deciso di prendere la tipologia di auto superiore (Tipo C): in fondo, saremmo stati molto tempo dentro alla macchina per cui ne abbiamo approfittato. Al prezzo totale bisogna aggiungere il prezzo dell’assicurazione di cui vi parleremo nelle prossime sezioni.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

Secondo consiglio: il prezzo del noleggio macchina varia in base alla sede di consegna e ritiro che sceglierete. Per esempio, vi è un sovrapprezzo se: 

  • il luogo di consegna e ritiro si trovano in due posti differenti.
  • Il luogo di consegna e ritiro sono aereoportuali.

Terzo consiglio: non prendete accessori inutili come il navigatore o il pagamento per le autostrade. Non servono e ci sono altre scappatoie che vi spieghiamo nelle prossime sezioni.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

Quarto consiglio: Assicuratevi di prendere politica di benzina Full-Full cioè consegna e ritiro con il pieno della macchina. Inoltre, prestate attenzione ai km compresi nel noleggio macchina e optate sempre per chilometraggio illimitato perchè si sa che gli itinerari on the road possono sempre variare. Prendere una macchina con un limite di chilometri (e cifre aggiuntive in base a quelli in più), secondo noi, fa sentire costretti a seguire l’itinerario. Non si sa mai che, parlando con un local o leggendo qualche articolo, scopriate dei luoghi fantastici vicino alle vostre mete!

Quinto consiglio: attenzione alla franchigia. Vi consigliamo di scegliere un noleggio che prevede zero franchigia, cioè soldi che vi bloccheranno sulla carta di credito, perchè tra i soldi che bloccheranno gli hotel e questi potrebbe trattarsi di una cifra importante. Vi parleremo in un prossimo articolo degli hotel.

Sesto consiglio: attenzione! Onde evitare problemi al desk, dovete assicurarvi di prenotare con una carta di credito intestata al guidatore principale. Una nostra cara amica ha avuto problemi perchè aveva prenotato con la carta di credito del passeggero e non guidatore.


NAVIGATORE PER UN ON THE ROAD NEGLI STATI UNITI

Facendo un preventivo online abbiamo visto che ci richiedevano circa 200 Euro per 15 giorni di navigatore. A parte il fatto che abbiamo scoperto che non si trattava di un vero e proprio navigatore ma di un normale cellulare Honor che vi danno (quindi tanto vale che usiate il vostro telefono per dire). Onestamente, non vi conviene molto utilizzare i normali navigatori cellulari perchè in molti punti, tra i parchi americani, non prende la linea. 

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

Noi abbiamo scaricato le mappe americane al costo di 40 Euro nel nostro navigatore ma, una volta testato, non ne siamo rimasti soddisfatti perchè ci mandava in strade improbabili e sterrate. Infatti, il navigatore ci ha fatto attraversare le montagne del parco Nazionale de Los Padres, dove le strade erano strettissime e non si vedeva nulla in molte curve a causa del sole.

Dopo questa disavventura, ci siamo affidati al navigatore offline per cellulare per ovviare al problema della scarsa linea telefonica. Ma quale usare tra quelli presenti in commercio? Vi consigliamo assolutamente Sygic. Si tratta di un navigatore con moltissime funzioni tra cui segnalazione di benzinai, proiezione del navigatore sul parabrezza, schermata con simulazione reale delle strade. Molti viaggiatori approfittano della prova gratuita settimanale: in questo modo, se si viaggia in due o più, si possono usare diversi dispositivi e avere il navigatore sempre gratuito. Noi, abbiamo preferito fare l’abbonamento mensile al costo di 1,99 Euro che abbiamo disdetto una volta tornati a casa. 

 

 


CHE ASSICURAZIONE INCLUDERE NEL NOLEGGIO AUTO NEGLI STATI UNITI?

Tra le differenti opzioni nel noleggio auto ci sono:

  • CWD: Collision Damage Waiver ovvero corrispettivo dell’assicurazione Kasko.
  • PWD: Loss Damage Waiver cioè assicurazione furto.
  • Alcune compagnie di noleggio le offrono assieme sotto la formula CWD/PWD più completa.
  • PDW: Physical Damage Waiver in caso di infortuni in macchina.
  • SLI, SLP o LIS che indicano la stessa cosa con sigle diverse. Consistono in un’integrazione dell’assicurazione per quanto riguarda la responsabilitá civile.
  • PAI: Personal Accident Insurance che è proprio una polizza assicurativa (non una copertura o protezione come le precedenti) che copre infortuni o danni ai passeggeri e conducenti.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

Noi avevamo incluso nel pacchetto il CWD e in più avevamo un’assicurazione, stipulata al di fuori del noleggio, che copriva in casi di danni fisici. Abbiamo solo aggiunto un’ulteriore servizio una volta giunti alla concessionaria del noleggio auto.

Assicuratevi di prendere la Copertura Estesa che viene chiamata Roadsafe trip che copre in caso di danni ai vetri, ruote, tetto o parte inferiore della vettura e permette di avere gratuitamente assistenza o carro attrezzi.

Secondo consiglio: fatela in sede del noleggio auto che sceglierete e non prima. Vi diciamo queste perchè se lo farete online da siti secondari, in caso di imprevisti, le compagnie di noleggio non ve lo riconosceranno e dovete pagare voi al momento. Solo una volta pagato, dovrete inviare la fatture e scontrini all’assicurazione, che avete fatto online, che solo dopo aver analizzato il vostro caso deciderà se rimborsarvi o meno. Meglio partire senza pensieri ed essere coperti dall’assicurazione diretta del noleggio auto al prezzo di 6 o 7 Dollari al giorno. Non sia mai che accada qualcosa ma nei parchi nazionali ci sono strade sterrate o sassolini molesti ed è un attimo che succeda qualcosa. Quindi in totale, considerando il prezzo del noleggio con CDW inclusa, chilometraggio illimitato e politica full-full e Roadsafe, abbiamo pagato 395 euro per 13 giorni.

Può capitare che, una volta arrivati alla concessionaria del noleggio auto, vi cerchino di rivendere qualsiasi tipo di assicurazione aggiuntiva ma, una volta attivata la Roadsafe e CWD, non avete nulla di cui preoccuparvi.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


QUALI SERVIZI AGGIUNTIVI SCEGLIERE PER UN NOLEGGIO AUTO NEGLI STATI UNITI?

Prima di partire, avevamo letto esperienze di altri viaggiatori con addetti al banco insistenti, che cercavano di rifilare servizi senza avvisare o di vendere qualsiasi servizio aggiuntivo.

A differenza di molti turisti e viaggiatori, noi abbiamo incontrato una ragazza alla concessionaria del ritiro che ci ha consegnato documentazione senza insistere sui servizi aggiuntivi. Anzi, a dirvi la verità, abbiamo dovuto chiedere noi l’assicurazione Roadsafe per farla. Pagherete i servizi aggiuntivi alla fine del viaggio alla sede di consegna auto (anche se differente da quella di ritiro). 

Se incontrerete addetti al banco insistenti, stampate la vostra prenotazione in inglese e chiedete di consegnarvi solo quei servizi selezionati. A parte la Roadsafe non aggiungete nient’altro. 

Per il navigatore, trovate la sezione in alto dove vi spieghiamo una scappatoia molto più conveniente ed efficiente.

12 cose da sapere prima di noleggiare un auto negli Stati Uniti

Non vi servirà neanche il dispositivo Plate Pass, una sorta di telepass americano, che cercheranno di rifilarvi a prezzi astronomici (minimo 500$ per una settimana), perchè:

  • Negli USA, la quasi totalità delle strade e autostrade sono gratuite.
  • Di solito si paga per percorrere strade veloci, tunnel o ponti (segnalati dal cartello TOLL) per evitare il traffico. Ci sono regole particolari come ad esempio, il Golden Gate a San Francisco si paga solamente se fate andata e ritorno. Infatti, molti autisti Uber hanno raccontato che in realtà si può evitare il pagamento evitando di passare due volte e utilizzando l’altro ponte parallelo.
  • se si decide di non fare il Plate Pass, si possono anche pagare i singoli pedaggi con una maggiorazione di 15$ ciascuno.
  • Se non fate plate Pass, basta selezionare “evita strade con pedaggio” nel navigatore.
  • noi non ne abbiamo mai trovato uno durante il nostro on the road americano in Arizona, Utah, Nevada e California e abbiamo percorso 4200 km.

COME FUNZIONA IL RIFORNIMENTO DI BENZINA E
 QUANTO COSTA NEGLI STATI UNITI? 

Quasi tutte le macchine americane, ad eccezione di quelle elettriche, utilizzano la benzina.

Come da noi ci sono differenti tipologie di benzina. L’unica differenza consiste sul prezzo: infatti, le cose molto economiche negli USA sono poche e la benzina si trova tra queste. Infatti, abbiamo percorso nel nostro on the road la bellezza di 4201 km e in totale abbiamo speso 140€ di benzina. Praticamente nulla in confronto ai prezzi della benzina qui in Italia. In America il prezzo viene indicato in gallone (che coincide a circa 3.74 Litri) e costa in media 3,35 -3,50 dollari al gallone (circa 0,70 Euro al litro). Ci sono stati come l’Arizona Nevada dove arriva anche a costare 2,21 dollari al gallone (0,50 Euro al litro).

Una delle cose che ci hanno incuriosito di più sono le modalità con cui si fa benzina. Una volta giunti al benzinaio e posizionata la macchina, dovrete andare alla cassa del distributore con la carta di credito selezionando una cifra, tra quelle già indicate, di rifornimento che volete effettuare. Verranno bloccati i soldi sulla carta di credito. Se succede che la macchina risulta già piena, prima della cifra che avete selezionato, vi restituiranno i soldi sulla carta di credito, sul bancomat o direttamente in contanti (se entrerete nel negozio del benzinaio mostrando lo scontrino).

Vi consigliamo di mettere nel navigatore la possibilità di capire dove si trovano i vari benzinai, perchè per centinaia di km vi ritroverete catapultati in mezzo alla natura pura (senza traccia di civiltà).
Rifornitevi di benzina sempre anche se vi manca semplicemente una tacca.
Non rifornitevi mai di benzina nei benzinai ai parchi nazionali perchè chiederanno cifre più alte rispetto agli altri circostanti.

 


SEGNALETICA STRADALE NEGLI STATI UNITI: NOZIONI BASE

Non staremo ad indicarvi tutte le regole della strada in America anche perchè, in tal caso, l’articolo risulterebbe infinito. Al contrario, vogliamo sottolinearvi alcuni segnali e regole che non esistono qui in Italia:

  • In mezzo ad alcune autostrade, ci sono degli incroci a cui prestare molta attenzione.
  • Nelle autostrade ci sono punti in cui è possibile fare inversione ad U e quindi inserirsi nell’altro senso di marcia. Questo è vietato esplicitamente da un cartello.
  • Nelle città e nelle autostrade è possibile che vediate un cartello scritto “Car pool Lanes” o un disegno a rombo dipinto sulla carreggiata. Questo significa che quella corsia è destinata a vetture con due o più passeggeri. Un local ci ha spiegato che questa corsia esiste per premiare chi decide di condividere la macchina evitando l’aumento dell’inquinamento.
  • E’ permesso girare a destra con il semaforo rosso agli incroci tranne dove specificato dal cartello “No turn on red”. In alcuni incroci il divieto può riferirsi solo ad alcuni orari della giornata. Ad un incrocio, se trovate “Left turn yield on green”, significa che dovete dare precedenza a chi sta guidando nel senso di marcia opposto.
  • Cliccando qui potrete trovare tutti i cartelli stradali degli stati uniti ma non impazzite ad impararli tutti. E’ molto più semplice di quello che pensate. 

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


SEGNALETICA DEI PARCHEGGI NEGLI STATI UNITI

I parcheggi vengono segnalati da cartelli e dal colore dipinto sul bordo dei marciapiedi:

  • Rosso: divieto di parcheggiare a qualsiasi ora del giorno
  • Verde: permesso sostare solo qualche minuto
  • Giallo: riservato allo scarico e carico di merce commerciale.
  • Blu: riservato a persone disabili
  • Bianco: dipende dalla città in cui vi trovate perchè per esempio, a San Francisco significava che era permesso lo scarico e carico di passeggeri mentre a Los Angeles era permesso parcheggiare.

Attenzione alla durata del parcheggio consentito segnalata dai cartelli. In alcuni è consentito sostare gratuitamente per un periodo limitato di ore e in altre è concesso per un’intera giornata a un costo fisso.

Ci sono molti parcheggi privati e sorvegliati nelle grandi città dove, con un costo fisso giornaliero, potrete lasciare la macchina. Non si tratta di una soluzione conveniente in caso di sosta breve ma in alcuni casi, come al LACMA museum si tratta dell’unica soluzione: noi abbiamo pagato circa 16 Dollari per 20 minuti! In altre parole, preparate il portafogli nelle grandi città.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti

 


E’ FACILE GUIDARE NELLE GRANDI CITTA’ AMERICANE?

Ci avete posto in tantissimi questa domanda durante il nostro on the road.
Prima di partire, ci siamo posti anche noi questa domanda, preoccupati dalla differenza di traffico rispetto alla nostra città.
Vi rispondiamo che a Las Vegas e Los Angeles (la parte interna della città, per intenderci) è molto tranquillo guidare.
Al contrario, a San Francisco, città dalle salite e discese vertiginose, tutti gli autisti si buttano in qualsiasi corsia appena vedono uno spazio. Inoltre ci sono tantissime vie a senso unico e corsie riservate a bus. In altre parole, molto più incasinata.
Noi abbiamo preferito vivere le giornate di San Francisco senza noleggio affidandoci al CityPass e Uber.
I local sconsigliano di guidare qui e tutti concordano sul fatto che “Driving in Frisco drives you crazy” cioè “Guidare a Frisco ti fa impazzire”.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


NEI PARCHI NAZIONALI E’ FACILE GUIDARE?

Nei parchi nazionali è molto facile guidare perchè le strade sono tenute veramente bene e asfaltate alla perfezione. Inoltre, le strade sono belle larghe e tranquille.
I parchi nazionali vanno tutti girati in macchina e ci sono piazzole direttamente nei luoghi di interesse dove fermarsi per fare scatti memorabili. Ci sono anche traiettorie per le camminate per gli amanti del trekking, ma le corse principali sono tutte disposte lungo la strada.

L’unico posto, come citato nelle sezioni precedenti, dove abbiamo avuto qualche difficoltà è stata la parte Drive della Monument Valley. Infatti, si tratta di una strada tutta sterrata con buche profonde e pozze di fango giganti e profonde. Dobbiamo anche ammettere che gli stessi Navajo sconsigliano di usare macchine basse. In tutti gli altri la nostra Toyota Corolla non ha avuto difficoltà. 

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


E’ FACILE GUIDARE AL DI FUORI DELLE GRANDI CITTA’ AMERICANE?

E’ molto facile guidare al di fuori delle città perchè ci sono strade fantastiche e panorami mozzafiato. Le indicazioni sono perfette. Vi consigliamo solo di evitare di arrivare a guidare dopo il tramonto tra una tappa e l’altra perchè le strade non sono per niente illuminate (ad eccezione delle città grandi). Gli americani preferiscono non “contaminare” la natura con lampioni o reti telefoniche. Quindi, vi ritroverete al buio e senza linea.

12 cose da sapere prima di noleggiare un’auto negli Stati Uniti
Visibilità dopo il tramonto fuori dai centri abitati in America (c’erano salite e discese su curve a gomito).

Considerate, soprattutto se come noi partite a Ottobre o Aprile (i periodi migliori per visitare i parchi), il fattore tramonto. Anche perchè le autostrade americane prevedono incroci e vi assicuriamo che non è bellissimo trovarsi nel buio più totale. In più, in alcune tratte vi ritroverete senza anima viva per km e km.

12 cose da sapere prima di noleggiare un'auto negli Stati Uniti


Speriamo che questa mini guida possa levarti qualche dubbio

ma, se dovessi avere domande, non esitare a chiedere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto