6 motivi per visitare le filippine.

6 motivi per visitare le filippine.

Sembrava solo ieri, quando a sentire nominare “Filippine” molti rispondevano “Dove sono?” celando un velo di scoperta.

Le Filippine sono state ignorate dal turismo di massa per tantissimi anni, ma ultimamente attirano, sempre di piu’, la curiosità di tantissimi europei che affiancano i sempre presenti turisti e backpackers americani.

Questo ignorare ha permesso di fare delle Filippine una scoperta piacevole per un numero sempre piu crescente di persone.

Perchè visitare le Filippine? vi rispondo subito.

1) It’s more fun in the Philippines


L’arcipelago di 7107 isole ha un sorriso perenne, stampato sulla faccia dei suoi abitanti,   che non si ferma solo esteticamente ma si riempie di mille risate: infatti, mentre altri paesi asiatici sono stati nominati la “terra del sorriso”, le Filippine hanno adottato come motto “It’s more fun in the Philippines” cioè “Tutto è piu’ divertente nelle Filippine”. E lo applicano a tutto: mangiare, la pensione, fare snorkeling, dare il cinque a una tartaruga. Vi lascio alcuni esempi, presi da google, del nostro motto per farvi comprendere quanto i filippini amino ridere e scherzare promuovendo il proprio paese.

 


 

persino trovare Nemo è più divertente qui

Si tratta di un popolo vivace e passionale che in molti aspetti del pensiero si avvicina molto all’occidente senza tradire il loro essere asiatici. Perchè? Leggi il punto 2.

 

2) Ricchezza culturale

I filippini sono un popolo che deriva da una storia ricchissima: prima colonizzati dagli spagnoli per lungo tempo per poi passare alla dominazione americana e perfino quella giapponese. Proprio per questo hanno l’allegria del popolo sudamericano, la religione cattolica, l’ambizione della realizzazione dei sogni all’americana.

In altre parole, ogni colonizzatore ha lasciato un qualcosa che si è mescolato con le tradizioni locali.
Si, siamo proprio un miscuglio di popoli tra loro.
Per intenderci, tutti i filippini hanno due nomi: uno spagnolo e uno americano.
Non scherzo, mia mamma si chiama Julieta in spagnolo e Julie in inglese.

Questa ricchezza culturale ha trapiantato chiese nel cuore dell’Asia, messo piatti simili ai nostri spezzatini, trasportato modi di pensare occidentali che si sono fusi con quelli asiatici.


3) Ricchezza naturale ed autenticità

Le Filippine sono un arcipelago di 7107 isole: ciascuna ha la propria identità, i propri paesaggi, i propri oceani, i propri cavalli di battaglia.
Quando mi chiedono “cosa c’è da vedere nel tuo paese?” dico sempre ” Siediti che ti racconto”: infatti, questo paese raccoglie montagne, foreste, città super moderne, isole paradisiache, la scimmia piu’ piccola al mondo, la tatuatrice piu’ antica del mondo e tanto altro!


Essendo la natura un cavallo di battaglia del paese, vi è il pieno rispetto per essa e per gli animali: infatti, nei pressi dell’Underground River, una delle 7 meraviglie naturali al mondo, vi sono delle scimmie ma la guida ha sempre precisato c’era la possibilità di incontrarle. In altre parole, non vengono forzate ma vengono lasciate alla natura. In altri paesi, le avrebbero prese per farci un bussiness con le foto.

Squali balena (innocui perchè vegetariani)
Tarsier, la scimmia più piccola al mondo

Ciò vale anche per le scimmie piu’ piccole del mondo a Bohol: infatti, la visita avviene nel pieno rispetto avvicinandosi ad esse senza manipolarle nè estrapolarle dall’albero.

4) Parlano tutti inglese

Ho compreso il potere di avere il potere di avere una lingua comune solo quest’estate in Thailandia dove l’inglese non lo parla nessuno. E credetemi che, in caso di necessità, non avrete nessun problema a comunicare con i filippini che lo sanno fluentemente: infatti, mentre in Italia troviamo dialetti e l’italiano come lingua unificante, nelle Filippine ciascuna città ha un suo dialetto e la lingua unificante è l’inglese. Loro passano dall’inglese al filippino e viceversa quasi fossero americani. Questo si riflette anche sui media in cui i film stranieri in inglese non vengono mai doppiati. E credetemi quando vi dico che i bambini parlano l’inglese come se fossero nati in America.

Non solo è importante per comunicare con i local ma anche per orientarsi: infatti, i cartelli e le vie sono tutti scritti nel nostro alfabeto occidentale.

5) I trasporti filippini

I trasporti sono unici al mondo e rispecchiano la personalità vivace ed allegra del popolo filippino. Anche questi sono il frutto della mescolanza tra culture diverse: la Kalesa è l’eredità della colonizzazione spagnola; i Jeepney erano utilizzati a scopo militare dagli americani e i filippini li hanno presi e resi a propria immagine e somiglianza. Per saperne di piu’ clicca qui


6) Troverai l’Asia autentica.

Rimanendo fuori dal circuito del turismo di massa, le Filippine hanno il sapore dell’Asia autentica che si stupisce per gli stranieri che arrivano nel paese; ha il sapore dell’essere sè stessa e talvolta cruda, nel suo mostrare angoli di povertà che nonostante tutto raccoglie anche felicità, che spinge noi occidentali a riflettere; ha il sapore dell’essere naturale senza dover mettere in mostra una realtà infiochettata per far contenti i turisti.

Sono sicura che il turismo di massa abbia già appoggiato i piedi nel mio arcipelago perchè l’ho potuto constatare con i miei stessi occhi.
Proprio per questo, mi sento di dirvi “Affrettatevi, andate a vedere le maraviglie di quest’isola ora che sono autentiche!”.

Processed with VSCO with f2 preset

 

Facebook Comments

10 pensieri riguardo “6 motivi per visitare le filippine.

  1. Se devo essere onesto, io facevo parte del club “non so nulla sulle Filippine”. Da quando ho scoperto questo blog, seguito il tuo ultimo viaggio e adesso Pechino Express, sto iniziando a conoscere una nazione bellissima. Non vedo l’ora di leggere altro, perché sono davvero curioso 🙂

  2. Ciao Angelica, che dire se non brava! Mi piace molto quest’articolo, hai saputo fornirmi un’idea chiara di questo mondo. Mi piace il fatto che mantiene caratteri e segni occidentali e l’inglese come lingua parlata. I paesaggi naturali sono spettacolari.

    1. Ciao Pietro!
      Sono contenta che ti sia piaciuto perchè penso che non sia abbastanza pubblicizzata o meglio, il turismo italiano sta facendo il suo ingresso solo negli ultimi anni nelle Filippine. Ti posso assicurare che i paesaggi dal vivo rendono ancora di piu’. Grazie per essere passato! 🙂

  3. Che paese spettacolare! Leggendo i tuoi resoconti mi accorgo innanzitutto che si tratta di un posto meraviglioso, ma anche che so davvero poco 😉 Per esempio non sapevo che fosse stato colonizzato da spagnoli, americani e giapponesi.
    Mi sono innamorata del tarsier ❤️

    1. I Tarsier son spettacolari! Li ho visti da piccolina ma ricordo poco e nulla purtroppo. Grazie per essere passata 🙂

  4. Spettacolare Engi. Posso dire che, in qualche modo, ero con te durante il viaggio nelle Filippine, ed il tuo post riflette profondamente tante delle nostre discussioni. Mi affascina il tuo paese, ha iniziato a colpire la mia immaginazione quando tu hai preso a raccontarmelo, ed adoro il fatto che ci sia così tanta consapevolezza nelle tue parole.
    Si, io devo andare nelle Filippine. Le foto di questo post ed il tuo entusiasmo, stanno fungendo per me da richiamo irresistibile. Spero con tutto il mio cuore, davvero, che il turismo non possa mai snaturare la tua incantevole terra e le sue persone 🙂
    Baci,
    Claudia B.

    1. Tu eri una compagna invisibile ma sempre presente allo stesso tempo. In altre parole, un contenitore delle impressioni a caldo di grandissimo aiuto! Devi andarci il prima possibile per goderne a pieno prima che il signor turismo irrompa con arroganza 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *