Un angolo nascosto

Un angolo nascosto

Non mi aspettavo nulla da questa città, ma avendo già fatto le principali città nei dintorni rimaneva nella lista di fette di cielo da visitare nel nord Italia.

Dopo giorni e giorni rinchiusa in casa, sommersa da mille libri, avevo il solito impulso irrefrenabile di conoscere nuovi posti e riempirmi gli occhi di novità inedite.

Non è una delle città che avrei visitato per prima, ma una di quelle che si visitano dopo per completare il puzzle coi tasselli mancanti.

Mentre stavo valutando dove andare, col naso immerso nella mappa, eccola sbucare: Padova.

Padova è una piccola grande città vestita di arte, girabile a piedi e ricca di cose da vedere (al contrario delle mie aspettative).

In più, le visite alle due chiese principali son completamente gratuite: meritano veramente tanto!!

Mi ha stupito perché è un angolo “segreto” che potrebbe diventare la mia casa per motivi di studio.
E immaginare di perdermi tra le vie nella routine non mi è dispiaciuto.
In altre parole Padova non l’ho cercata, l’ho trovata.
E mi ha rapita. 🌺


imageimage

imageIMG_3557

imageimage

Lascia un commento

0 pensieri riguardo “Un angolo nascosto

      1. eccomi!scusa il ritardo ma ero a Parigi. Personalmente a Pd mi sono sempre trovata bene. E’ una città universitaria, quindi, sotto certi aspetti molto vivace. Ha una dimensione vivibile, a misura d’uomo. Poi dipende quello che cerchi in un luogo, ma credo sia un bel posto in cui abitare, almeno per un periodo! scriverò un articolo, cosi avrai le idee più chiare!

          1. Dipende dai punti di vista, alcuni amici sono rimasti a vivere lì dopo l’università perché la città gli era piaciuta molto…a me no 🙂 magari tu sarai più fortunata di me!

  1. A Padova c’ho vissuto per quasi 7 anni. È una città strana, di dà tanto e tanto ti toglie. Forse negli anni passati era più facile viverci, ma resta comunque bella. Credo che la parte migliore sia quella di Riviera San Benetto! Se deciderai di viverci ed già bisogno di qualche dritta chiedi pure 😜

      1. 🙂 nel senso che talvolta è una città faticosa da vivere, un po’ spenta, fredda. Ti da tanto perché in alcuni momenti è di una bellezza spettacolare ma poi diventa grigia, di un grigiore che ti si attacca addosso. I padovani non sono tutti cordiali, e le cose sono molto cambiate dal mio primo anno di università -anni e anni fa 😜- un tempo era più viva, più allegra. Diciamo che con il tempo stanca! Quasi tutti quelli che conosco ne sono in qualche modo fuggiti alla fine. Per qualche anno è un bel posto, ma ha una data di scadenza 😅.

  2. confermo che alcuni padovani hanno la puzza sotto il naso, ma ci sono altrettante persone splendide. ed è vero che le ultime amministrazioni non sono state delle migliori. Adesso c’è un sindaco leghista che tuttavia sta (incredibilmente) facendo rivivere la città.E’ ottima per un periodo della vita, poi o ti assorbe o scappi. Anche i dintorni di padova sono molto belli. I colli euganei d’estate sono una boccata di aria fresca. In 20 min di treno si è a Venezia, in un’oretta a Bologna.Insomma anche la posizione è strategica. Ti dico un’altra curiosità: è famosa per il prato senza erba (prato della Valle), il Santo senza nome (la Basilica del santo), il bar senza porte (Pedrocchi).

    1. La posizione è ottima per un’amante di venezia come me!!
      Considerando che ho 3 alternative, in base ai miei studi, e che il periodo di residenza sara di soli due anni, il fatto di sapere che non tutti i padovani siano così mi rincuora.😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *