Home » Come fare per trasferirsi in Portogallo

Come fare per trasferirsi in Portogallo

Stai pensando di trasferirti in Portogallo, nel paese della sausade? Sei nel posto giusto. Infatti, qui troverai una guida con tutte le informazioni su come fare per trasferirsi in Portogallo svelate da due expat italiani che abitano proprio lì. In questo articolo potrai leggere tutte le informazioni utili sui documenti necessari, come trovare lavoro e cercare casa, quali siano i pro e contro di vivere in questa parte del Portogallo, il costo della vita e moltissimo altro ancora.


COME TRASFERIRSI IN PORTOGALLO?
LO SPIEGANO GLI EXPAT MARCO E IRENE 

Siamo Marco e Irene del blog Stacca e Viaggia, sono passati già 13 anni per Marco e 10 insieme, da quando abbiamo lasciato l’Italia per la prima volta. In tutti questi anni non ci siamo mai fermati, l’Irlanda, la Spagna, la Scozia sono diventate le nostre case e in fine il Portogallo che ci ha dato il benvenuto 2 anni fa. Oggi viviamo a Braga, nel nord.

Marco: i viaggi sono la mia passione e la mia libertà. Oltre ad essere l’autore insieme ad Irene del nostro blog staccaeviaggia.com, sono un artista 2D/3D. Tanti anni fa ho iniziato la mia carriera come grafico 2D lavorando in uno studio di comunicazione per il quale realizzavo brochure e pubblicità per Piaggio e Sammontanta. Stufo di questo lavoro, ho lasciato l’Italia e sono partito all’avventura iniziando da Barcellona, lì mi sono specializzato in un settore della grafica 3D (realizzo lo scheletro, la deformazioni dei personaggi e mi occupo della simulazione di tessuti). Ho lavorato in Spagna e successivamente in Scozia in una grande azienda che si occupa di cinematiche di videogiochi e film di animazione per vari clienti, tra cui Netflix. Oggi lavoro in uno studio che si occupa di produrre film per il cinema.

Irene: la mia prima passione era l’arte infatti mi sono laureata in questo ambito, poi con gli anni ho dovuto aprire gli occhi di fronte alla triste realtà di non riuscire a lavorare stabilmente in questo settore. Mi sono quindi reinventata, ho lavorato per alcuni anni come educatrice di asilo nido e con il nostro blog, mi sono avvicinata al mondo dei social media e adesso lavoro come social media manager. Amo il mare, il mio cane Poldo e il mio hobby è lo yoga.

Come trasferirsi in Portogallo


PERCHÈ SCEGLIERE DI TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

La scelta di trasferirsi in Portogallo è stata una manna dal cielo in realtà. Ho lavorato per molti anni in uno studio di animazione 3D a Glasgow e Irene lavorava come educatrice in un asilo nido. Dopo 6 anni a Scozia per me e 3 per Irene ne avevamo abbastanza del brutto tempo, della criminalità e anche un po’ del cibo. Nel 2018 un viaggio a Lisbona ci svoltò la situazione. Un contatto di lavoro e boom, nel giro di un mese eravamo sommersi dagli scatoloni per la partenza in Portogallo! Oggi lavoriamo nello stesso studio che si occupa di effetti speciali, io continuo a lavorare come artista 3D e Irene si occupa di marketing e social media. Diciamo che il destino ha scelto noi e noi abbiamo accettato.

Il Portogallo ci ha sempre attirato molto e posso dirvi che qua si vive bene. Abbiamo un bagaglio pieno di motivi per farvi venir voglia di trasferirvi in Portogallo! Il clima, il cibo, la gente, i molti eventi gratuiti, la natura e i posti meravigliosi da visitare. Infatti Il Portogallo, una terra relativamente piccola, racchiude in sé paesaggi così straordinariamente diversi, dalle spiagge paradisiache dell’Algarve del sud, alle incantevoli valli di vigneti che costeggiano il fiume Douro del nord. Per finire da poco abbiamo scoperto che è il terzo Paese più sicuro al mondo. Vi abbiamo convinti?


QUALE ZONA SCEGLIERE PER TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

A questa domanda non c’è una sola risposta, dipende dalle proprie esigenze. Per chi ama il mare, il clima mite tutto l’anno e lavora nel settore turistico allora l’Algarve è il posto perfetto.

Se si preferisce la movida, Lisbona e Oporto sono il top, invece per chi ama la natura rigogliosa e le vigne, consigliamo sicuramente il nord. Ce n’è per tutti i gusti!

Quando ho ricevuto l’offerta di lavoro da Braga non sapevamo neanche cosa aspettarci da questa città, ci siamo proprio buttati e per fortuna siamo atterrati in piedi. Braga ci è subito piaciuta. Una città antica dagli edifici in puro stile portoghese con le facciate piene di azulejos colorati. Ci sono molti bar e ristoranti per lo svago e durante tutto l’anno organizzano molti eventi che mantengono viva la città.


COME FUNZIONA CON IL VISTO PER TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

Per noi italiani non c’è nessun visto da fare per trasferirsi in Portogallo. Ci sono però dei documenti da fare appena arrivati nel Paese, il NIF (il numero fiscale) che serve per avere un lavoro, richiedere il medico ecc… il certificato di residenza e il certificato del cittadino europeo.

Come trasferirsi in Portogallo


COME FARE CON GLI ALLOGGI PER TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

Il miglior modo per trovare casa in Portogallo è assolutamente essere sul posto per visitare gli appartamenti e per avere un contatto diretto con l’agenzia/padrone di casa. Ci sono dei siti come idealista.pt e imovirtul.com dove è facile trovare quello che fa al caso vostro.


CONSIGLI PER IMPARARE IL PORTOGHESE

Per noi italiani, non è molto difficile capire il portoghese dopo un po’ che ci si trasferisce in Portogallo, ma per saper parlarlo è un po’ più complicato perché è una lingua ricca di suoni (come quelli nasali) che non esistono nella lingua italiana. Se si conosce lo spagnolo, allora imparare il portoghese diventa ancora più facile.

Penso che il miglior modo per studiare la lingua sia fare pratica con le persone locali, ma per avere delle basi per iniziare io consiglio di informarsi nelle università della città dove avete intenzione di trasferirvi. Irene quando ci siamo trasferiti in Portogallo si è iscritta ad un corso universitario ed oltre ad imparare le basi della lingua ha stretto anche qualche amicizia.


Come trasferirsi in Portogallo

È NECESSARIO SAPERE IL PORTOGHESE PER LAVORARE IN PORTOGALLO?

Dipende dai posti di lavoro, se si cerca lavoro nella ristorazione sicuramente si deve saper parlare portoghese. Noi lavoriamo in un settore a parte e quindi non abbiamo bisogno di parlarlo, è un ambiente multiculturale e la lingua ufficiale è l’inglese.


È USANZA RICEVERE MANCE SE SI LAVORA IN PORTOGALLO?

Non si usa lasciare mance in Portogallo, ma ovviamente se vengono lasciate fa sempre piacere.


COME FARE CON IL CONTO IN BANCA IN PORTOGALLO

 Per trasferirsi in Portogallo, ovviamente è necessario avere un conto in banca. A maggior ragione per quando avrete un lavoro. La banca che mi sento di consigliare è Activo Bank, non ha costi di gestione e il processo per aprire un conto è molto semplice. Si può inoltre usare l’home banking per molte operazioni.

Come trasferirsi in Portogallo


ALCUNI CONSIGLI PRATICI DA APPLICARE APPENA TRASFERITI IN PORTOGALLO

Il primo passo è trovare casa, farsi rilasciare il NIF, il certificato di residenza, quello del cittadino europeo e farsi assegnare un medico. A proposito di quest’ultimo, ci si deve recare al centro medico più vicino, presentare i documenti sopra elencati e vi sarà assegnato un numero sanitario e un medico. Non è un procedimento molto veloce visto che non ci sono molti medici e c’è una lunga lista d’attesa.

Inoltre è molto importante sapere che ci sono dei benefici fiscali per gli stranieri che si trasferiscono in Portogallo. Si tratta di iscriversi come “residente não habitual” nel sito del governo portoghese “Portal das Finanças” per ottenere l’agevolazione di pagare solo il 20% di tasse sulla vostra busta paga per 10 anni. Questo non è applicato a tutte la categorie professionali. Potrete trovate tutte le categorie che hanno diritto a questo beneficio a pagina 6 e 7 del sito citato sopra.


COME FARE CON LA SIM TELEFONICA IN PORTOGALLO

Per quanto riguarda la sim telefonica, ci sono varie compagnie, le più grandi sono NOS e MEO, più o meno hanno gli stessi prezzi e sono abbastanza contenuti.


COME FUNZIONANO I SERVIZI SANITARI IN PORTOGALLO

Purtroppo devo dire che la sanità pubblica in Portogallo non è buona, per un appuntamento dal medico di base posso passare 2 mesi! Per fortuna si può chiedere una “consulta de urgencia” e questo ti permette di avere un appuntamento il giorno stesso ma non necessariamente con il tuo medico.

Quello che consiglio è di stipulare un’assicurazione privata anche perché ci sono diversi ospedali private che hanno degli accordi con la sanità pubblica.


Come trasferirsi in Portogallo

I COSTI DELLA VITA IN PORTOGALLO DA SAPERE PER TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

Per parlarvi dei costi della vita in Portogallo, dobbiamo differenziare i vari settori.

Pranzare fuori, durante la settimana, è molto economico, i prezzi si aggirano dai 6 agli 8 euro (che include antipasto, primo piatto di pesce o carne, bevuta, caffè e dolce).

I prodotti nei supermercati sono un po’ più economici che in Italia, in generale, poi ci sono delle eccezioni. I prodotti che costano molto sono quelli per l’igiene personale perché sono per la maggior parte importati.

Gli affitti sono rincarati abbastanza, a Porto un appartamento può costare tranquillamente 800 € al mese. Anche qui a Braga sono aumentati e questo è dovuto alla crescita della città per all’arrivo di molti turisti.

Lo stipendio medio in portogallo si aggira sui 700/800 euro. E’ molto basso e quindi ci sono persone che non possono permettersi di affittare un appartamento, essendo quindi costretti a condividerlo. Penso che questa situazione dovrebbe cambiare.


QUANTO COSTA TRASFERIRSI IN PORTOGALLO

Per rispondere a questa domanda, elenchiamo quali sono i primissimi costi da affrontare appena trasferiti in Portogallo.

I documenti principali sono quelli che ho elencato sopra: NIF, certificato di residenza e il certificato del cittadino europeo. La cifra totale per tutti questi documenti si aggira sui 20 € circa.

Per quanto riguarda gli affitti, dipende dalla città e dalla zona. In centro a Braga gli affitti in media sono sui 600/700 € circa per un monolocale.


Come trasferirsi in Portogallo

COME SONO VISTI GLI ITALIANI IN PORTOGALLO

L’italiani sono ben accolti come persone di altre nazioni, come per esempio gli spagnoli che sono numerosi qui in Portogallo. Sicuramente apprezzano lo sforzo degli italiani a parlare portoghese e non sono pronti a giudicare la nostra pronuncia non perfetta.


LA CULTURA PORTOGHESE RISPETTO A QUELLA ITALIANA

La cultura portoghese è molto simile a quella italiana. Tengono molto alle tradizioni, alla famiglia e sono molto religiosi qua al nord, come in alcune parti d’Italia.

Apparentemente sono meno confusionari di noi italiani, per esempio ci è capitato di pranzare in un ristorante dove c’era una tavolata di ragazzini e ci siamo meravigliati di come parlassero a bassa voce, penso che in Italia non sarebbe mai successo!

Quello che abbiamo notato è che sono meno sorridenti, a tratti un po’ malinconici degli italiani.

Abbiamo un articolo dedicato dove spieghiamo passo, passo tutto quello che c’è da sapere per trasferirsi in Portogallo, lo trovate sul nostro blog!


Potete Trovare Irene e Marco nel loro blog e canali social:

Blog: http://staccaeviaggia.com
Instagram: staccaeviaggia
Pagina Facebook: staccaviaggia

You may also like

Lascia un commento