Home » Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

0 commenta

Tutte le informazioni utili per costruire, giorno per giorno, l’itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore.


Stringere la mano alle realtà di Kuala Lumpur, Bali e Singapore è stato un toccasana per il nostro cuore.

Si tratta di posti completamente diversi tra di loro, in grado di regalare emozioni bellissime e spesso contrastanti.

Molto spesso, durante questo viaggio, ci siamo ritrovati a domandarci se le pareti del nostro cuore potessero contenere così tante emozioni potenti.

Già, in molti posti e momenti la felicità è arrivata all’improvviso: è esplosa così forte nella faccia e nel cuore, a tal punto da stamparci un sorriso a 32 denti o da sciogliersi in gocce salate negli occhi.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Saraswati temple Bali

Se stai organizzando da solo questo viaggio, ti vogliamo segnalare un articolo precedente dove parliamo di come organizzare un viaggio in Asia in 10 passi.

Questo itinerario è stato costruito sulla base dei nostri ritmi.
Noi abbiamo avuto tantissimo tempo libero che abbiamo investito in shopping e piscina.

Scriveremo degli articoli approfonditi con consigli utili per ciascuna delle mete con informazioni dettagliate su orari, costi, hotel e come spostarsi. Infatti, questo articolo ha lo scopo di mostrare in generale il nostro itinerario due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore. In questo modo, potrete avere informazioni utili su come suddividere le cose da fare e vedere in due settimane .


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 1 – Kuala Lumpur

Dopo aver preso un Grab (la cugina asiatica di uber), arriviamo nel nostro hotel di Kuala Lumpur, il verdant Hill hotel, verso le 17 circa. Dopo un volo intercontinentale, non ci lasciamo sfuggire una visita alla KL Tower per sfidare le vertigini dentro alla Sky box. Passiamo il tempo a guardare come la città passa dal vestirsi delle sfumature arancioni del tramonto, all’indossare le luci notturne. Rimaniamo estasiati dalla vista. La vista più bella sulla città è proprio da qui: in fondo, che panorama sarebbe senza le Petronas Tower sullo sfondo?

Vista dalla Sky Box, KL tower, Kuala Lumpur


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 2 – Kuala Lumpur

Il secondo giorno ci dirigiamo verso le Petronas tower per ammirarle da fuori. Scopriamo che il giorno di chiusura è proprio il lunedì. Non fate come noi, informatevi solo su siti aggiornati. Ne approfittiamo per fare un giro nel parco circostante KLCC Park, dove si trovano punti strategici per immortalare le Petronas Tower ma anche per rilassarci.

Una volta finito, ci dirigiamo tramite Grab a Bukit Bintag, quartiere caratteristico dove potrete trovare tanti murales e negozietti dove fare affari. 

All’ora di pranzo ci dirigiamo verso il Jalon alon, una via dove si possono trovare tantissimi ristoranti con cibo tipico malese a prezzi economici. 

Prendiamo un altro grab per dirigerci verso il Thean Hou Temple: si tratta di un tempio cinese veramente bellissimo e rifinito in ogni singolo dettaglio. L’entrata è totalmente gratuita.

Decidiamo di visitare i bellissimi esterni del Sultan abdul samad building, in quanto non si può entrare dentro. Concludiamo la giornata tra le vie del Central market e del mercato di Chinatown.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

KLCC park, Kuala Lumpur


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 3 – Kuala Lumpur

 Decidiamo di dedicare la mattina alle Batu caves (30 min auto circa dal centro città). Rimaniamo estasiati dai colori e dai dettagli che vestono questo luogo sacro.  Gli scalini sono 272 ma, tra una pausa fotografica e l’altra, non li sentirete neanche tranquilli!. Se lo dico io che son la regina dei pigri, potete stare davvero tranquilli!.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Batu Caves

Alle 12 ci aspetta l’appuntamento con le Petronas Twin Towers, le torri gemelle più famose della città. Da qui, ammiriamo la vista sulla città. Secondo noi, merita una visita anche se abbiamo preferito la vista dal KL tower. Questo perché la vista più bella della città, secondo noi, deve includere anche le Petronas Twin Towers.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Vista dalle Petronas Towers

Passiamo il pranzo all’eat street, food court scoperto per caso, dove vecchi container vengono riciclati e convertiti in ristorantini. Mangiamo al Sister’s Crispy Popiah che ha vinto numerosi premi. 

Il pomeriggio abbiamo il tempo libero che investiamo al Pavillion, centro commerciale enorme, per goderci lo shopping.

La sera, ci dirigiamo alle Petronas Twin Towers, per ammirarle con il loro vestito migliore. Per cena, ci dirigiamo verso il “food truck park Tapak, urban street dining”, dove diversi food truck offrono street food. Si tratta di un posto super local!.

SUGGERIMENTI AGGIUNTIVI PER KUALA LUMPUR

Se avete più giorni e se siete interessati, potreste inserire una gita fuori porta nella moschea di Putrajaya.


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
BALI.
GIORNO 5 

Dall’aeroporto al centro di Ubud, ci si impiega un’ora e mezza/2 circa. Arriviamo nel nostro hotel, the evitel resort ubud. Iniziamo la visita a Bali, incamminandoci verso il Palazzo di Ubud e il Saraswati temple, famoso per le sue ninfee, che si trovano a soli 10 minuti dal nostro hotel. Qui vicino si trova il mercato di Ubud, dove contrattiamo a più non posso facendo affari. Concludiamo la mattinata, con la visita alla Monkey forest. Noi ci abbiamo messo mezza giornata, ma potrebbe volerci un po di più in base al tempo che impiegherete fra shopping e souvenir al mercato.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Questa giornata, l’abbiamo percorsa interamente a piedi senza autista.
Nelle giornate successive ci siamo muniti di autista al costo compreso tra 500mila e 600mila rupie Indonesia al giorno, in base alle distanze. Potete trovare il contratto del nostro autista in fondo all’articolo.


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 6 – DINTORNI DI UBUD (BALI)

Ci attende il nostro driver, per visitare i dintorni di Ubud: 

  • goa gajah, il famoso tempio dell’elefante.
  • Gunung Kawi, dove dopo una discesa di 310 scalini, troverete l’abbinamento delle risaie ai templi. 
  • Tirta empul temple, uno dei templi più belli e conosciuti di Bali. Qui potrete fare la benedizione all’interno dell’acqua.
  • Risaie tegallang, dove ammirerete le terrazza di riso più famose ma, secondo noi, non le più belle di Bali. Qui ci sono anche le famose altalene e i nidi ma vi consigliamo di non farle qui. C’è un altro punto più bello dove farle.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 7 – EST DI BALI

Dedichiamo la giornata alla parte est dell’isola, visitando:

  • pura kehen, uno dei templi più autentici e ancora sconosciuti dalla massa di turisti. Lo abbiamo amato proprio per questo.
  • Penglipuran village, un villaggio sospeso nel tempo ancora abitato tutt’ora. È possibile accedere dentro le case dei locaI, per un biglietto di sola andata nel passato balinese.
  • Tempio di besakih, il tempio più importante dell’isola. Qui abbiamo avuto qualche disavventura (ve ne parleremo presto in uno dei nostri prossimi articoli).
  • Taman tirta gangga, uno dei punti più belli di tutta Bali secondo noi. Si tratta di un palazzo costruito sull’acqua. È famoso in tutto il mondo per le sue piastrelle “galleggianti” che permettono di attraversare l’acqua delle piscine.

Siamo partiti alle 9 e siamo tornati alle 19 con il nostro driver privato.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 8 – NORD DI BALI

Oggi ci siamo dedicati alla parte nord dell’isola di Bali, che ci è sembrata davvero ancora autentica e preservata dal turismo. Abbiamo visto:

  • Risaie jatiluwih, considerate patrimonio UNESCO. Quando abbiamo stretto la mano a questo posto, ci siamo stropicciati gli occhi. Sembravano esserci infinite soffici nuvole di verde appoggiate sul terreno. Secondo noi, si tratta delle terrazze di riso più belle di tutta l’isola di Bali.
  • Bedugul fruit market. Si tratta del mercato della frutta dove potrete comprare prodotti artigianali.
  • Pura ulun danu bratan, la caratteristica di questo tempio è data dalla sua posizione che lo rende davvero suggestivo: infatti, si trova proprio sul lago. 
  • Handara gold resort. Se state cercando di fare la foto all’interno delle “porte balinesi”, qui troverete pane per i vostri denti. Dovete solo prepararvi ad affrontare la fila.
  • Nunung waterfall. Non potete dire di essere stati a Bali, se non andate a stringere la mano alle sue cascate. Veramente suggestivo come posto (scale a parte!).

Siamo partiti alle 8:30 rientrati alle 18:30 circa.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 9 – SUD DI UBUD 

Si tratta di uno dei giorni più belli di tutto il nostro viaggio. Abbiamo visto luoghi davvero suggestivi, che vi elenchiamo:

  • Tempio di Uluhatu. Crediamo che sia molto suggestiva l’atmosfera grazie ai paesaggi circostanti. Non perdetevelo!
  • Jimbaran fish market. Qui potrete trovare pesce fresco e anche mangiarlo. Preparatevi per gli odori, se intendete inoltrarvi nelle bancarelle!
  • Spiaggia di Padang Padang, per rilassarci in acque trasparenti. Il mare è meno mosso rispetto al resto dell’isola.
  • Tanah lot temple, da fare assolutamente durante il tramonto. Commozione e brividi sulla pelle assicurati.
Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Uluwatu temple


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 10 – NUSA PENIDA

Siamo andati all’isola di Nusa Penida con un tour in giornata, prenotato dal nostro driver. Qui abbiamo ammirato la Crystal beach, kelingking beach, Broken Beach e Angel Billabong.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Nusa Penida

SUGGERIMENTI AGGIUNTIVI PER BALI

Se avete più giorni potreste inserire delle giornate nelle isole Gili.


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 11 – BALI

Ultimo giorno a Bali. Avendo visto tutte le cose che ci interessavano, abbiamo dedicato la mattinata a fare shopping di souvenir e prodotti locali. Nel pomeriggio, sempre con il nostro autista, siamo andati ad Alas Harum, un posto dedicato alle famose altalene, nidi fotogenici e bici sospese nel vuoto!. Tutto quello che troverete qui, è al servizio della vostra macchina fotografica. Ci sono tantissimi posti così ma questo è sicuramente tra i più economici.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Bici nel vuoto a Bali

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Altalena Bali


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 12 –SINGAPORE

Dall’aereoporto al centro città, tramite grab arriviamo al nostro hotel, the quay hotel, alle 13 circa. Dopo un riposino rigenerante, dedichiamo il pomeriggio alla visita dei quartieri più famosi della città Chinatown, Little India, Arab Street e Haji Lane.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 13 –SINGAPORE

Iniziamo la giornata addentrandoci alle Gardens by the bay. Qui ammiriamo gli alberi più famosi al mondo e saliamo sul ponte che li collega. Dopo aver sfidato le vertigini, ci addentriamo nei padiglioni del flower dome e Forest cloud. Da vedere assolutamente entrambi!.

A piedi, ci dirigiamo verso Marina Bay nella promenade dove ammiriamo il centro commerciale gigante (dove potete trovare un food court molto economico), Merlion, Museum of art and science.

Tramontato il sole, ci dirigiamo verso lo spettacolo serale degli alberi di Gardens by the Bay alle 19:45. Non potete immaginare quanto sia bello questo gioco di luci, fino a quanto non lo vedrete di persona. Alle 21, ci appostiamo davanti al centro commerciale di Marina Bay, per ammirare lo spettacolo di luci e proiezioni delle fontane.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:
GIORNO 14 –SINGAPORE

Giornata dedicata all’isola di Sentosa, che significa serenità e divertimento. Questo nome è stata affidata all’isola perché si trovano tantissime attrazioni come gli universal studios, spiagge e ifly singapore (solo per citarne alcuni!!). Divertimento assicurato!.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Ifly singapore, ve ne parleremo presto sul blog!

SUGGERIMENTI AGGIUNTIVI PER SINGAPORE

Noi abbiamo fatto tutto quello che ci interessava. Per cui abbiamo tolto il safari notturno e lo zoo di Singapore perché non di nostro interesse.


DOVE ABBIAMO ALLOGGIATO DURANTE
L’ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore

Colazione galleggiante nel nostro hotel a Bali.

Kuala Lumpur: abbiamo alloggiato sempre al Verdant Hill Hotel, con piscina a sfioro (infinita pool) con vista sui grattacieli. Si trova in una buona posizione e ha anche un ristorante interno all’hotel.
La seconda opzione, che abbiamo poi scartato, si chiama ibis Kuala Lumpur City Centre con vista sulla KL tower.

Bali: abbiamo alloggiato ogni giorno a The evil resort Ubud, con piscina con vista sulle terrazze di riso. Si trova in mezzo a una via piena di negozi e ristoranti. All’interno dell’hotel non si sente nulla e sembra di non essere in centro. Chiedete una stanza con vista sulle risaie. C’è la possibilità di fare la colazione galleggiante.

Singapore: abbiamo alloggiato sempre al The Quay Hotel. Posizione centralissima. Abbiamo preso una camera superior per avere più spazio. Ottimo prezzo se paragonato al costo della vita altissimo della città.


QUANTO COSTA FARE QUESTO ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE?

Una domanda che ci avete posto in tantissimi è proprio quanto abbiamo pagato per l’organizzazione di questo viaggio. Se consideriamo solo il lato organizzativo, il prezzo totale di voli (considerando anche voli interni e valigie aggiuntive da 25 kg) e hotel è stato pari a 1100 euro a testa.

Itinerario di due settimane a Kuala Lumpur, Bali e Singapore


INFORMAZIONI UTILI DA SAPERE ASSOLUTAMENTE PER ORGANIZZARE L’ITINERARIO DI DUE SETTIMANE A KUALA LUMPUR, BALI E SINGAPORE:

CONSIGLI PRATICI:

  • Per ottimizzare i tempi, se avete due settimane, vi consigliamo di partire il weekend prima: esempio, invece di partire al lunedì, partite il sabato con il volo di andata. In questo modo, risparmierete tempo (due giorni) che di solito viene mangiato dal volo.
  • Monete: In Malesia c’è il Ringgitt malese (RM), a Singapore c’è il dollaro di Singapore e a Bali ci sono le rupie indonesiane. Noi abbiamo sempre prelevato, perché la nostra banca non applicava commissioni esagerate.
  • Singapore è la città più cara al mondo. Lo dicono le statistiche mondiali. Tranquilli, ci sono modi per risparmiare: ve ne parleremo in un prossimo articolo dedicato esclusivamente a Singapore.
  • Tutte e tre le destinazioni sono sicurissime: infatti, siamo usciti ogni giorno e sera super tranquilli.

VOLI:

  • Per prenotare i voli tra i diversi paesi, vi consigliamo di affidarvi ad Air Asia. Tranquilli, nelle classifiche mondiali è considerata la migliore compagnia low Cost al mondo.
  • Non scordatevi di segnare la valigie da 25 kg nei voli con le compagnie Low cost (ad esempio, nel volo da Singapore a Bali o da Kuala Lumpur a Bali nel nostro caso). Infatti, vale la stessa regola della Ryanair. solo un bagaglio a mano. Noi per comprare la possibilità di portare la valigia grande da 25 kg, abbiamo speso 14 € per ciascun volo.

TRASPORTI:

  • Sappiate che in tutti e tre i paesi c’è la guida a destra, prima di prenotare i veicoli a noleggio.
  • Se non avete intenzione di guidare il motorino, vi consigliamo di trovarvi un driver a Bali ancora prima di atterrare. Molti driver sono molto disonesti e cercheranno di approfittarsi di voi vedendovi come banconote con i piedi. Ve ne parleremo in un articolo dedicato a Bali.Vi anticipiamo solo che noi abbiamo trovato Tara, un autista onestissimo con il cuore d’oro.
    Qui vi lasciamo i suoi contatti:
    Instagram: gooday_tara
    Whatsapp: +62 81237871950Se è occupato in quei giorni, vi consigliamo De Par, un collega di Tara, con cui siamo stati in una giornata in cui Tara non poteva esserci. Ci siamo trovati benissimo anche con lui:
    Instagram: Balidepar.tour
    Whatsapp: +62 81353793372
  • Usciranno presto articoli dettagliati per organizzare ciascuna di queste mete.

You may also like

Lascia un commento