Grazie 2016. 2017 i miei desideri ti aspettano con ansia.

Grazie 2016. 2017 i miei desideri ti aspettano con ansia.

Un altro anno scivola velocemente e lascia spazio ai bilanci dei sogni realizzati e desideri per il nuovo anno.

Sono grata al 2016 per avermi fatto ricredere sulla Grecia e sulla Croazia, posti che consideravo nel fondo della lista desideri, e che mi hanno fatto lasciare un pezzo di cuore nei loro mari e nelle loro città.

Sono grata al 2016 per avermi permesso di fare un altro on the road : dopo l’on the road del 2015, che da Reggio Emilia mi ha portata in 8 città e 6 paesi,  questo viaggiare lento e osservare lo scorrere dei panorami diversi dal finestrino mi è entrato nel cuore. È da quel Viaggio con la “V” maiuscola che come prima scelta saranno sempre gli on the road dove possibile!

Sono grata al 2016 per avermi lasciato crescere in una nuova avventura, da studente fuorisede, di amore e odio verso una città che ora sento profumare di casa.

Sono grata al 2016 per avermi fatto rincontrare la mia vecchia amica Amsterdam, anche se ho avuto la sensazione che sia rimasta come la prima volta che la vidi a 18 anni, mentre il mio mondo è cresciuto. Mi ha insegnato che alcune città hanno anime proprie e che talvolta possono darti tanto la prima volta per poi dirti poco la seconda volta: insomma, è stato un po’ come quando rincontri amici del liceo che ancora hanno la testa da liceo, mentre tu ti sei sistemato.

Grazie al 2016 per avermi fatto conoscere Copenaghen, la città della sirenetta, presente nella mia wishlist fin da quando leggevo le fiabe di Andersen.


Non viaggio ancora abbastanza, causa spese di affitto e la vita da fuori sede, da poter dire di essere contenta al 100% ma per questo conto tanto sul 2017 per rimediare!

Non ho intenzione di fare una lista come quella dell’anno scorso perchè sono una di quelle che alcune mete se le prefigge per poi finire, causa imprevisti o eventi, a scegliere tutt’altro.

Preferisco farmi delle promesse.

  • Voglio andare a visitare FINALMENTE il sud Italia perchè, come ho detto in questo post, non sono mai andata al di sotto di Roma. E mi son resa conto che sia una grave mancanza non solo perchè il sud regala bellezze degne di nota ma anche perchè le mie coinquiline me ne hanno fatto innamorare dai loro vari racconti. E i racconti di chi vive la propria terra in prima persona, non sono quelli turistici ma sono contornati d’amore!
  • Al contrario, ho completato il nord e il centro Italia molto tempo fa ma purtroppo ho perso tutte le foto nel tempo. E voglio promettermi di rifare le città del nord che più mi hanno colpito per trasportare le mie emozioni e scatti sul blog.

  • Voglio coltivare meglio la mia passione per l’arte, che ho accantonato per qualche anno, perchè non è facile trovare persone che amino questo ambito. Ma ora grazie all’università e nuove amicizie, posso finalmente addentrarmi dentro alle mostre ed eventi di maggior interesse. E voglio conservare uno spazio nel blog dedicato alle mostre: so c he il blog nasce nell’ambito dei viaggi, però dopotutto questo spazio nel web racchiude la mia anima e l’arte è parte integrante di essa.
  • Voglio varcare i confini dell’europa perchè è troppo tempo che non lo faccio! Non uso il passaporto da ormai 6 anni, e spero che il 2017 possa finalmente regalarmi l’opportunità di cambiare continente. Che sia Asia o America o Africa poco importa, importa viaggiare per davvero.
  • Voglio prestare più attenzione e costanza al blog di quanto io abbia fatto in questi primi anni a causa del lavoro o comunque di impegni universitari. Dopotutto è un mio spazio personale di comunicazione che mi fa sentire bene e coccolare l’anima, per cui non risulta assolutamente un sacrificio. Vorrà dire che oltre al risparmio di soldi, dovrò anche andare a risparmio di tempo!

  • Vorrei ritornare nell’est europeo che dal primo on the road mi ha rapito per le sue peculiarità, semplicità, sicurezza (al contrario di falsi miti), bellezza, ricchezza di arte, cibo straordinario.
  • Vorrei visitare almeno un nuovo paese del nord europeo che mi ha conquistata per il suo ordine e per la luce straordinaria che la rivest rendendo l’atmosfera delle varie città nordiche suggestiva e unica.
  • Vorrei un altro on the road grazie! E non rispiego qui i motivi per cui la preferisco perchè ormai ho nauseato chiunque mi conosca con le celebrazioni che faccio di questa modalità di viaggio. Ma non mi stancherei mai di farlo nè di rispiegarlo!!
  • Dopo 7 anni che non ritorno nelle Filippine, città natale di mia mamma, inizio a provare un peso sul cuore e forse è giunto il momento di ritornare. Forse.

Lascia un commento

0 pensieri riguardo “Grazie 2016. 2017 i miei desideri ti aspettano con ansia.

  1. Belli questi tuoi desideri, che sono anche i miei, per favore cerca di esaudirli, così vorrà dire che attraverso i tuoi racconti e foto, li avrò fatti anch’io.
    Buon anno per tutto l’anno a te e al tuo compagno, abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *