Cosa visitare e dove mangiare a Bucarest per un weekend con gli occhi di un local

Cosa visitare e dove mangiare a Bucarest per un weekend con gli occhi di un local

Cosa visitare e dove mangiare a Bucarest per un weekend? La rubrica “Con gli occhi di un local” procede con Roxana di Viaggio ma non volo che ci rivelerà i segreti e i sapori di questa città e dei dintorni.

____________________________________________________________________________________________________________________________

Mi ricordo che, 14 anni fa, appena trasferita dalla Romania in Italia, le persone mi chiedevano spesso: È bella la Romania? Cosa si può visitare a Bucarest? Che tipo di cibo si mangia nel tuo paese?
Erano tutte domande lecite.
Anni fa la Romania era un paese da scoprire. Tanti avevano sentito parlare ma solitamente le notizie si fermavano al famoso castello di Dracula.
Ultimamente invece ho scoperto con grande piacere che Bucarest è diventata una città molto apprezzata e visitata dagli italiani e non solo.
Se state programmando un viaggio a Bucarest, vi lascio qui sotto alcuni consigli per scoprire la città con gli occhi di un local, senza perdere di vista le cose più turistiche che meritano di essere visitate.

 

Cosa visitare a Bucarest

Bucarest è decisamente la città dei contrasti, s’intrecciano i vecchi edifici costruiti durante il comunismo con moderni palazzi ed enormi centri commerciali. Grazie a una politica di sviluppo improntata su una tassazione molto agevolata, la Romania, e in particolar modo Bucarest, ha attirato tanti investitori che hanno dato vita a nuovi progetti.
Oggi Bucarest è una città cosmopolita e offre ai suoi visitatori davvero molto.
La città è bella sia d’inverno che d’estate vi consiglio di visitarla in tarda primavera oppure fine estate/inizio autunno quando la temperatura è ottima per girare.
Se andate a Bucarest per la prima volta, non dovete perdervi:
1. Il Palazzo del Parlamento – il secondo edificio più grande del mondo per estensione, subito dopo il Pentagono. Bisogna prenotare la visita con un giorno di anticipo.

Palazzo del parlamento Bucarest

2. Hanul lui Manuc – il più antico albergo di Bucarest ancora in funzione, costruito nel 1808. Qui trovate anche un ottimo ristorante libanese.

Hanul lui Manuc Bucuresti Foto credit Wikipedia Britchi Mirela

3. Zona Lipscani – il centro storico di Bucarest, la “piccola Parigi”. La zona è molto animata la sera, piena di localini caratteristici. Si respira un’aria giovane e allegra.

4. Il Museo del Villaggio, all’aperto, dedicato alla vita nei villaggi, per entrare in contatto con la tradizione del popolo romeno. Troverete tantissime case dei contadini, diverse tra di loro, in base alla regione di appartenenza.

Il Museo del Villaggio Bucarest

5. La libreria Cărturești Carusel, molto moderna, organizzata su sei piani, per un totale di 1000 mq

6. Le famose Therme di Bucarest, il centro termale più grande d’Europa, una struttura di vetro di 30.000 mq con 3.000 piscine. Qui il relax ma anche il divertimento sono assicurati!

7. Questi sono solo alcuni dei punti più interessanti da visitare se siete a Bucarest per l’weekend.
Se avete più tempo a disposizione potete visitare anche alcuni musei molto interessanti come per esempio il Museo Nazionale di Storia, il più vecchio museo della Romania dove potete trovare lo scheletro di un mammut di 10 milioni di anni fa, un pezzo unico in tutto il mondo. Oppure potete visitare il particolarissimo Romanian Kitsch Museum.

Dove mangiare a Bucarest

Durante il vostro weekend ovviamente dovete assaggiare la saporita e abbondante cucina romena.
Vi sorprenderà!
I piatti tradizionali della cucina romena sono a base di carne e verdure ma troverete anche, come primo piatto, tantissimi tipi di zuppa o (viene chiamata anche “ciorba”, ha un gusto leggermente più aspro della zuppa ed è deliziosa).
Il tutto accompagnato con del buon vino che in Romania si produce in diverse regioni del paese.
Bucarest offre una varietà di ristoranti, dalla cucina tradizionale romena fino alla cucina asiatica, quindi c’è l’imbarazzo della scelta.

Vi consiglio qui sotto alcuni ristoranti un po’ più particolari dove mangiare a Bucarest:
1)Il ristorante Caru cu Bere.
Un ristorante antico, uno dei più frequentati e conosciuti dai turisti che visitano la città quindi non potete non andarci. Al Caru cu Bere dovete assaggiare la zuppa servita con la pagnottina di pane e lo stinco è anche il dolce, i famosi “papanasi”, serviti con marmellata e panna acida. “Bere” in rumeno significa “birra” quindi vale la pena assaggiare anche la loro birra fatta in casa, secondo un’antica ricetta del 1879.

Imagini din Caru’ cu bere, primavara 2011, bucuresti.

2) Il ristorante Excalibur.
Questo ristorante vi sorprenderà! Situato in Piata Revolutiei, Excalibur è ambientato come una classica locanda medioevale. Seduti su panche di legno sarete serviti da camerieri vestiti con costumi d’epoca. Preparatevi perché qui si mangia solo con le mani, quindi non vi porteranno le posate. Dovete andarci solo se avete veramente fame, i piatti sono deliziosi ma molto abbondanti. Vi divertirete a mangiare con le mani!

3) Il ristorante 18 Lounge.
Chi ha detto che, se siete a Bucarest, non potete cenare in un ristorante panoramico? 18 Lounge si trova in Piata Scanteii, appunto al 18tesimo piano di una delle due torri. La cucina è internazionale e hanno dei ottimi dolci. La vista spettacolare dall’alto è ovviamente il motivo principale per cenare in questo ristorante.

4) Il ristorante Beraria H.
Beraria H è la più grande birreria dell’Europa dell’est, situata nel Parco Herastrau. Può ospitare fino a 2000 persone e organizza spesso concerti e altre attività che coinvolgono un grande numero di persone. Il cibo è molto saporito, da birreria: salsicce e patatine fritte oppure i “mici”, un mix di carne trita speziata, cucinata sulla griglia.

5) Il ristorante Taverna Covaci.
Situato nel centro storico, quindi zona Lipscani, il ristornate offre una cucina tradizionale romena.
Il bellissimo arredamento, con muri a vista ed elementi di ceramica tradizionale vi farà sentire subito accolti e coccolati, come a casa della nonna.
Le pietanze sono servite in piatti di argilla che mantengono inalterati tutti i sapori del cibo.
Non preoccupatevi di non sapere cosa ordinare, riceverete un menu con foto dettagliate, che renderà tutto più semplice. Assaggiate i piatti unici con pesce e polenta, un abbinamento inusuale che vi piacerà.

6) Troverete anche tanti ristoranti italiani, con per esempio il ristorante Grano oppure Il Peccato, zona Lipscani, per mangiare la pizza più buona di tutta Bucarest.

7) Se volete assaggiare cose diverse con atmosfere uniche andate al ristorante turco Divan. Le danzatrici del ventre vi faranno compagnia durante la cena. Oppure provate il ristorante Meze Taverna, ambientazione originale per assaggiare la vera cucina greca.

Questi sono alcuni dei ristoranti che mi sento di consigliarvi.
Ma non fermatevi a queste considerazioni!
Fatevi sorprendere dalle cose che incontrate lungo la strada e tornate a raccontarci quale altro ristorantino carino avete scoperto durante il vostro weekend a Bucarest.

___________________________________________________________________________________________________________________________

Sono Roxana Ilie e sono di origine romena.
Da 14 anni vivo in Italia.
Sono una Consulente di Viaggi Online, creo itinerari su misura e organizzo viaggi in tutto il mondo per i miei clienti. Qui potete trovare alcuni esempi di viaggi che organizzo in Romania.
Mi trovate anche qui, con il mio progetto speciale: Blog Viaggio ma non Volo e Pagina Facebook

____________________________________________________________________________________________________________________________

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE GLI ALTRI ARTICOLI DI “CON GLI OCCHI DI UN LOCAL”:

Un pensiero riguardo “Cosa visitare e dove mangiare a Bucarest per un weekend con gli occhi di un local

  1. Sono appena tornato da Bucarest e confermo che la città è davvero splendida ed offre ai suoi visitatori innumerevoli opportunità. Sottolineo che, anche sul piano della sicurezza, l’intero Paese è assolutamente tranquillo…
    Estremamente utili le informazioni lette su questo articolo (a proposito: l’Excalibur è davvero delizioso!)
    Ho scritto anche un articolo sul mio blog su questo meraviglioso Paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto