5 posti da scoprire a Lanzarote con gli occhi di un local

5 posti da scoprire a Lanzarote con gli occhi di un local

La rubrica “Con gli occhi di un local” procede con Rocio di Walking the imaginary line che ci porterà alla scoperta dei segreti di Lanzarote dal punto di vista di chi ci abita.


Viviamo a Lanzarote da circa 3 anni e ancora non ci siamo abituati del tutto.
Come spieghiamo sempre, è lei che ci ha scelti e non viceversa.
Il non scegliere un luogo dove vivere ha diverse sfumature, positive e negative.
Sicuro il sapore è diverso di quando con coscienza si fa una scelta.
Con coscienza ci si prende le proprie responsabilità e si sta in silenzio.
Al di là di tutto, dobbiamo molto a questo piccolo posto e viviamo con essa un rapporto d’amore e odio. Riconosciamo la sua indiscussa bellezza, e cerchiamo di scoprirla tutti i giorni a piccole dosi.
Però poi ci ricordiamo di vivere in un’isola e gli svantaggi sono altrettanti. Se venite da queste parti, saremo più che felici di conoscervi e darvi la nostra lista di alcuni posti speciali.

Incontro con la terra – GIARDINO dei CACTUS

Avete mai pensato di camminare in mezzo a più di 4000 piante? Ecco questo è quello che accade in questo luogo quasi spirituale e cosi a contatto con la natura. In certi momenti della giornata (appena aperto e prima della chiusura) si possono provare sensazioni di estrema pace e relax fisico/mentale. Basta camminare e non pensare a niente tra una pianta e l’altra, salire sul mulino e guardare il giardino dall’alto, contemplarlo e ammirarlo. Per chi non lo sapesse, il Giardino dei Cactus di Lanzarote ha ricevuto il Premio Carlo Scarpa (http://www.fbsr.it/paesaggio/premio-carlo-scarpa/i-luoghi-premiati/lanzarote-jardin-de-cactus/) nel 2017, un premio che riconosce ogni anno il luogo dove esiste un buon equilibrio tra natura, cultura e creatività.

 


Incontro con il sapore – LA GERIA

Per amanti o intenditori di vino è possibile tour e degustazioni di vino in diverse aziede che lo producono. El grifo, il più conosciuto con possibilità di visita del suo museo del vino; Bodega Rubicon con possibilità di degustare e mangiare pranzo all’aperto e infine Bodega La Geria, il marchio più conosciuto e presente in qualsiasi supermercato locale. L’aera dei vigneti, denominato La Geria, occupa una superficie di 52 kilometri quadrati nel centro di Lanzarote. I principali vini prodotti sono proveniente dall’uva Malvasia, un vino piuttosto dolce che si differenzia tra bianco, rosso e rosato. Ma la reale caratteristica dell’aerea è la forma di questi vigneti: una cavità a forma di cono scavata in strati naturali di ghiaia vulcanica. Al centro il vigneto è piantato e attorno ad esso è costruito un muro a forma di mezza luna per proteggerlo dal vento.


Incontro con il mare – LOS CHARCONES

Non tutti conoscono questo luogo. Effettivamente è un pò disperso e si può sbagliare strada nel cercarlo. Anzi, ecco le indicazioni: una volta nei pressi di Playa Blanca girare subito a destra (senza entrare nel centro) in Avenida Faro Pechiguera, seguirla per un lungo tratto, dopodichè si trasformerà in strada sterrata. Andare avanti e girare a destra nell’unica strada esistente e preparatevi per rimbalzare su diverse buche. Si vedrà in lontananza un grosso edificio visibilmente abbandonato. Parcheggiate lvicino e le piscine naturali Los Charcones sono subito a pochi metri. Propio così, stiamo parlando di piscine naturali dove si può fare un rilassante bagno ed essere a pieno contatto con l’oceano e i suoi rumori. Trovate uno scoglio vicino ad una delle tante pozze super colorate e spegnete il cervello. E’ rigenerante.


Incontro con i locali – MERCADILLO di TEGUISE

La domenica mattina si ha possibilità di fare visita al mercato locale più grande di tutta l’isola. Il mercato si divide in due grosse parti: i classici venditori e artigiani. A prescindere da quello che vedrete o comprerete, merita essere visitato per scoprire meglio la cultura canaria e assistere a piccole rappresentazioni dei locali, come balli tipici con costumi tradizionali. Il mercato di Teguise è una meta molto turistica, però, se visitato con calma, senza fretta, dando importanza ai dettagli, è un evento unico e prestigioso. Inoltre qui potrete incontrare molti italiani, alcuni anche nostri amici che hanno trovato la loro fortuna in questo mercato, producendo e vendendo un prodotto più che artigianale. Quindi incontrerete anche storie di persone che hanno rischiato, sognato e vivono dignitosamente grazie al proprio talento.


Incontro con il cielo – MIRADOR DE EL RISCO DE FAMARA E
PARQUE EL BOSQUECILLO

Ed infine un incontro che ancora ricordiamo con molto affetto e consigliamo. Assolutamente una meta insolita e anche leggermente più fresca rispetto alla spiaggia. Da questo punto isolato si può vedere la spiaggia di Famara dall’alto e subito vicino un bosco con diversa vegetazione. Piante di ogni forma e colore, alcune pure abitate da piccole lumachine. E poi la sorpresa più bella, un reale incontro con le nuvole che corrono veloci come se stessero danzando. Nuvole che provengono dal basso tanto da sembrare la gola di un vulcano in attività. Ma no, per quanto Lanzarote sia un’isola vulcanica, è assolutamente impossibile. Davvero una delle nostre mete preferite.

Insomma queste sono le nostre top 5 e spero che vi abbiano dato un assaggio di cosa si può trovare in quest’isola delle Canarie. In realtà ci sono molti altri posto, alcuni più turistici altri meno. Noi preferiamo quelli meno ovviamente, però abitandoci, non ci rendiamo più conto di alcuni dettagli. Ed è proprio vero che, spesso, il viaggio e la bellezza sta proprio nei dettagli. Quindi, se deciderete di venire a visitarla per la prima volta, semplicemente predetevi e non pensate.


Potete trovarmi qui:

-Blog: Walking the imaginary line

-Pagina Facebook: Walking the imaginary line

-Instagram: Walking the imaginary line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto