5 cose da fare ad Atene: l'anima antica della Grecia

5 cose da fare ad Atene: l'anima antica della Grecia

Sarò onesta: la Grecia era uno di quei paesi che mi attirava ma allo stesso tempo non mi attirava.

Eppure nel percorso delle indecisioni e della selezione della metà  di quest’anno l’abbiamo inserita perchè era il momento giusto: finite le mete europee che si erano impossessate prepotentemente del nostro interesse e della priorità sulle altre, era giusto dare una possibilità anche a queste destinazioni che ci attiravano ma non troppo.

E per fortuna aggiungerei perchè la Grecia è riuscita a rientrare nei nostri posti preferiti in assoluto.

Se mi chiedessero di descrivere questo paese lo farei paragonandolo a una di quelle amiche che a prima vista non ci avevano colpito notevolmente ma che, dopo 2 chiacchiere e qualche risata, lasciamo a malincuore con la promessa di rivedersi il prima possibile.

Il nostro itinerario in questa fetta di cielo, come già anticipato qui,  comprendeva 3 giorni ad Atene seguita da altri 3 giorni e mezzo a Santorini. Per quanto riguarda la capitale greca, probabimente 2 giorni sono più che sufficienti per vederla, ma noi abbiamo preferito fare le cose con molta calma: tanta calma quanto la lentezza rilassata con cui scorre la vita nella caotica Atene.

Atene è una di quelle città che, vuoi e non vuoi, senti nominare spesso da sempre: la puoi ritrovare tra i banchi di scuola incastonata in una frase di storia sulla Grecia antica; la puoi immaginare come sfondo delle imprese degli eroi greci durante le lezioni di epica; la puoi ritrovare nei fiumi di racconti di amici che sono andati a farle visita prima di immergersi nelle isole del Pelopponneso.


Atene è nelle colonne dei templi, intrisi di storia e di mito antico, che da secoli fissano orgogliose la città da diverse prospettive ed angolazioni.

Atene è nelle stranissime guardie che fanno sorridere tutto il mondo, allo scoccare di ogni ora, con il loro esilarante ed originale cambio di guardia.

Atene è nei diversi panorami vertiginosi dell’acropoli sulla capitale che si alternano tra loro ad ogni polverosa curva in salita mozzafiato.

Atene è nella vivace Plaka dove si alternano fiori coloratissimi, negozi di artigianato preziosi, musiche di artisti di strada, modernità e antichità.

Atene è nelle sfumature dei diversi colori della fontana di piazza Syntagma che ogni sera si susseguono tra loro incantando la folla di persone.

Atene è come una signora, un tempo elegante e sfarzosa, ma che ormai ha perso l’Apice della bellezza della giovinezza e rimangono solo i bei ricordi e trucco colato.

4 Cose da fare ad Atene

1) IMMERGETEVI NELL’ATMOSFERA DELL’ACROPOLI 


In qualsiasi angolo di Atene in cui tu possa trovarti, scorgerai sempre il volto famigliare dell’acropoli che dall’alto ti osserva: un po’ come la Tour Effeil a Parigi; un po’ come  un segnalibro tra le righe di un autore; un po’ come il “nord” della bussola.

Perdetevi nelle salite polverose della città per arrivare in cima.

Lo so che maledirete ogni singola salita ma vi assicuro che il panorama lassu ripagherà ogni singolo polmone perso mille volte durante il tragitto.

Putroppo non è rimasto molto dei templi ma non così poco da impedire all’immaginazione di colmare le mancanze architettoniche.

Vi consiglio assolutamente di fare rifornimento di bibite prima della visita perchè qui all’acropoli non troverete neanche un singolo bar e sono disponibili solo fontane all’inizio della salita (tra l’altro anche non molto visibili nè contrassegnate da alcun cartello).

Costo biglietto: Ci sono diversi tipi di biglietti e combinazioni di attrazioni ma quello che permette di vedere solo e solamente l’acropoli e niente più costa 20 euro per adulti. 15 per studenti.

2) ASSISTERE ALL’ESILARANTE CAMBIO DI GUARDIA 

Allo scoccare di ogni ora, scocca anche l’esibizione comica… Ehm… Il cambio degli evzones, le guardie in uniforme tradizionale con gonna corta e ponpon nelle scarpe ed in testa, che attira la curiosità e sorrisi della folla.

Non è semplice trasmettere a parole quanto siano buffi nonostante la serietà e l’impegno, nonostante quei movimenti artificiali e meccanici,  per cui vi invito a ricercare qualche video nella rete.

3) PERDETEVI TRA LE VIE DELLA PLAKA


La Plaka è la natura caotica di Atene che si dirama nei suoi vari negozietti di artigianato, souvenirs ed handmade.

La riconosci dalla faccia grezza degli edifici che va a scontrasi con l’eleganza dei loro interni.

La riconosci dalle voci dei camerieri che lavorano fuori dal ristorante con l’intento di attirare clienti da richiamare nella folla che marcia timidamente tra i vari angoli della zona.

La riconosci dalle rovine antiche affiancata dai pub moderni.

La riconosci per il caos ma non troppo da provocare fastidio.

4) IMMERGERSI NEL LENTO CAOS E NELLE SFUMATURE DELLA FONTANA DI PIAZZA SYNTAGMA 

image

Piazza syntagma è il cuore nevralgico della città che dà le spalle alle guardie strane e affaccia nella via principale dei negozi.
Sia di giorno che di notte è riempita da una una folla tranquilla e quieta di gente che vi si reca per incontrarsi con amici, riposarsi dalla stanchezza del tour de force dei negozi, giocare a skate ed ascoltare artisti di strada.

5) PROVARE ALMENO UN PYTA GYROS


Che cos’è il pyta gyros? Ci sono diverse varianti di carne tra cui scegliere, da avvolgere col pane greco, incorniciata da altrettante verdura fresca, e con quella dose di tzatziki da far morire chiunque.

Inoltre è ultra economico in quanto costa solamente 2,50 euro!!

Da provare almeno una volta durante il vostro soggiorno in Grecia.

Ma vi avviso: crea dipendenza.

SUGGERIMENTI UTILI

  • Ripeto il suggerimento del rifornirsi di acqua prima di visitare l’acropoli e anche altre attrazioni come l’agora. Purtroppo non ci sono bar ne tantomento sono distibuite periodicamente fontane.
  • Questo è un avvertimento soprattutto per i non fumatori: In Grecia è ancora legittimo fumare in ambienti pubblici compresi interno dei ristoranti per cui preparatevi mentalmente.
  • Attenzione in strada anche negli attraversamenti pedonali contrassegnati con strisce e regolate da semafori: i greci hanno un codice della strada che ignorano allegramente. Non so quante volte abbiamo visto macchine e moto fregarsene del semaforo verde dei pedoni sfiorandoli; inoltre non mettono frecce;  e a volte non sono sufficientemente soddisfatti della propria corsia di marcia e invadono persino i marciapiedi.
  • Vi sconsigliamo di affittare un’auto e effettuare on the road in Grecia per il motivo sopra riportato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *