Home » ontheroad » Le foto souvenirs le faccio anche io ma non mi accontento. Non mi fermo li.

Le foto souvenirs le faccio anche io ma non mi accontento. Non mi fermo li.

di
0 commenta

Amo esplorare le città in ogni angolo.

Amo scovare quei vicoli che rimarranno sconosciuti agli occhi dei turisti troppo occupati a farsi i selfie nei monumenti simbolo della città.

Per carità, le “foto souvenirs” le faccio anche io.

Ma non mi fermo li.

Non mi accontento.

Esploro, chiedo, fotografo angoli nascosti da ogni libro che tratta “le cose da non perdere”.

Voglio vedere le sfumature di una città: perchè è facile guardarne solo i pregi, io voglio vederne anche i ritmi, le crepe sui muri, i volti della gente che passa presa dalla sua routine.

Voglio sentire sulla pelle la storia della città ma allo stesso tempo voglio conservare, nelle mie tasche, storie raccontatemi dai locali che incontrerò.

Forse sbaglio, ma sono costantemente alla ricerca  dell’identità e naturalezza di una città, dove il turismo non ha ancora “contaminato” niente.


“Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.”
(Italo Calvino)

You may also like

0 commenta

ideepensharing Agosto 13, 2015 - 1:59 pm

Le foto più belle sono quelle rubate…anche ad una città!

rispondi
Eleonora Agosto 18, 2015 - 5:50 pm

Concordo: i luoghi vanno vissuti, sentiti… è l’unico modo per amarli davvero!

rispondi
Angelica Agosto 22, 2015 - 10:47 am

È l’unico modo per dire che quei posti, in un qualche modo, sono stati “nostri”.😊

rispondi

Lascia un commento