Next stop: Oporto

Next stop: Oporto

 

Chi ci segue da un po’ è già a conoscenza del nostro innamoramento folle nei confronti di Lisbona, del suo cibo, dei suoi dintorni “americani”, della sua natura surreale, della sua parte elegante. Il nostro innamoramento lo abbiamo tradotto sia a parole sia in un video celebrativo della sua bellezza.

Proprio grazie a questo colpo di fulmine, i mesi successivi il nostro ritorno a casa, abbiamo iniziato a sentire un colpo al cuore ogni qualvolta sentivamo citare il nome “Portogallo”.

Ci siamo vestiti della sausade tipica di questo paese, che indica una sensazione o sentimento di nostalgia, malinconia, gioia, celebrazione che non è traducibile in italiano.
Questa sausade ci ha spinto ad inserire un’altra meta che abita proprio in questo stesso paese nella nostra lista dei desideri del 2018 che abbiamo scritto prima del countdown dell’anno nuovo.

Di conseguenza, quando abbiamo trovato un’offerta imperdibile che è balzata ai nostri occhi che ci consentiva di tornare a visitare questo bellissimo paese non abbiamo esitato.
Neanche un secondo.
Come si potrebbe esitare di fronte a un volo di andata e ritorno a 38€?
Impossibile fisicamente.

Non vediamo l’ora di poter stringere la mano a questo nuovo angolo del Portogallo.
Non vediamo l’ora di poter riempire i nostri stomachi di felicità dei sapori dei pasteis e sfidarne i nostri limiti e colesterolo con la supercalorica Francesinha.
Non vediamo l’ora di poter ammirare la vista sulla città dall’altra sponda del fiume.
Non vediamo l’ora di poterci fingere buoni intenditori di vino in una delle botteghe artigianali.
Non vediamo l’ora di poter liberare il nostro entusiasmo – assecondando le nostre aspettative altissime – di fronte alla libreria Lello che ha ispirato Harry Potter. Chi ci segue da un po’ sa quanto noi amiamo questa saga.

 

Potrete seguire in diretta la nostra avventura portoghese tramite:
🌍le nostre stories nel nostro profilo instagram che potete trovare cliccando qui
🌍il resoconto giornaliero, le sensazioni ed emozioni a caldo che raccogliamo giornalmente nei post della nostra pagina facebook che potete trovare cliccando qui.

E voi?
Siete mai stati ad Oporto?
Avete qualche consiglio?

2 pensieri riguardo “Next stop: Oporto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *