Bernina Express: istruzioni per l’uso

Bernina Express: istruzioni per l’uso

Il Bernina Express è un’esperienza meravigliosa che dovrebbero fare tutti almeno una volta nella vita per riempirsi gli occhi di bianco; per sentirsi piccoli rispetto all’immensa bellezza della natura; per immergersi nella neve comodamente senza bisogno di coprirsi con giacche e sciarpe.

Non era sulla lista delle cose da fare assolutamente nella vita ma dopo averlo vissuto sulla mia pelle, complice l’entusiasmo di papà per il  paese dove nulla è mai fuori posto, la consiglio con il cuore in mano a tutti!

Vedere per credere: se vi siete persi il video cliccate qui. 


Il Bernina Express è un treno che parte da Tirano, l’ultimo paese prima del confine svizzero, per giungere alla sua destinazione finale: Saint Moritz.

La filosofia del bernina express la riassumerei con il detto “non conta la destinazione ma l’importante è il tragitto”: quest’ultimo si dirama tra la Valtellina, Val Poschiavo, Engandina, Miralago e tanto altro.


Probabilmente vi domanderete che cos’ha di così fenomenale questo mezzo.

Vi dico solo che fa parte del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO: infatti, si tratta di un treno panoramico a 360 gradi che raggiunge l’altezza di ben 2253 metri cioè il punto piu alto raggiunto da un mezzo sui binari in tutta Europa!

E’ possibile prendere il mezzo sia in inverno che in estate ma, per ovvie ragioni, vi consiglio di salire sul treno quando ancora i fiocchi di neve rivestono le montagne.

Il Bernina è un’occasione, oltre che per godere dei panorami, per fare un gita fuori porta con i propri amici famigliari; per una pausa romantica di coppia dalla quotidianità; per un punto da cui poter approfittare di uno strappo di shopping senza iva a Livigno.

Noi abbiamo preso la carrozza panoramica e i prezzi si aggiravano sui 70 Euro ma per prenotare e consultare gli orari vi rimando al sito ufficiale del Bernina Express.


Potrebbe interessarti anche:

 

Lascia un commento

0 pensieri riguardo “Bernina Express: istruzioni per l’uso

  1. Io ho fatto questa meravigliosa esperienza d’estate, è bellissimo, indimenticabile, col trenino rosso, di cui vedi dal finestrino snodarsi corpo, testa e coda (effetto delle continue curve) per poi tuffarsi in panorami e boschi che credevo esistessero solo nelle favole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *