Europa on the road: 3500 km, 8 città, 5 paesi, 16 giorni.

Europa on the road: 3500 km, 8 città, 5 paesi, 16 giorni.

Durante i giorni di feste, complice un maggiore tempo a disposizione, ci siamo ritrovati a sfogliare il nostro album delle foto dei viaggi rispolverando vecchi ricordi e riprovando i brividi di ciascuna avventura contenuta negli scatti.

Quando ci chiedono “qual’è il viaggio piu bello?” tendiamo sempre a rispondere “Il prossimo” perchè siamo convinti di non essere mai definitivamente arrivati al traguardo con il cuore pieno di domande e curiosità ancora da vedere.

Ma se dovessimo fare un bilancio tra i viaggi passati, senza esitare risponderemmo l’on the road 2015 che ci ha fatto toccare 3500 km, 8 città, paesi, 16 giorni partendo direttamente da sotto casa nostra!


Questo viaggio è nato quasi da uno scherzo, o meglio una di quelle battute che butti un po’ a caso e che celano un sogno frenato dalla parola “impossibile”.

Perchè impossibile? perchè il primo progetto ci avrebbe dovuto portare fino in Olanda e Belgio ma per la scarsa quantità di giorni abbiamo depennato questi due paesi!

Calcolo dopo calcolo, ricerca dopo ricerca, bollini dopo bollini, l’idea buttata un po’ per caso si stava definendo diventando piano piano sempre piu concreta.

Tra i fogli accartocciati a terra, le guide sfogliate dal vento, il navigatore per calcolare le distanze emergeva finalmente il nostro tragitto definitivo fatto di compromessi tra due viaggiatori con desideri diversi.

  1. Reggio Emilia – Innsbruck
  2. Innsbruck – Salisburgo
  3. Salisburgo – Vienna
  4. Vienna – Budapest
  5. Budapest – Bratislava
  6. Bratislava – Praga
  7. Praga – Berlino
  8. Berlino – Monaco di Baviera
  9. Monaco di Baviera – Reggio Emilia


3500 km ci hanno regalato paesaggi diversi che scorrevano lenti dai nostri finestrini; imprevisti che, lì per lì, ci hanno fatto tirare giu i santi ma che poi si sono trasformati in aneddoti da raccontare nelle serate con gli amici tra un calice di vino e un altro; mille emozioni di indipendenza assoluta dato dall’aver cucito addosso a noi un viaggio su misura.

E non vogliamo che le cifre di km e città raggiunte vi facciano accantonare l’idea di poterlo organizzare a vostra volta a causa del prezzo finale: infatti, per quanto riguarda la benzina totale in due abbiamo speso 150 euro! E no, non storcete il naso perchè la benzina nell’est europeo ma anche nella Germania stessa non costa quanto qui in Italia. Inoltre, i bollini vi permettono di usufruire, in maniera illimitata per un tempo definito, delle autostrade straniere senza dover pagare ogni singolo casello. Se ci pensate, non è nulla in confronto alla cifra che spendereste prendendo singoli voli aerei!

Per quanto riguarda la sicurezza, vogliamo smentire il pregiudizio riguardo alla sicurezza dell’est europeo: non ci siamo mai sentiti in pericolo ma al contrario abbiamo visto dopo tanti anni passeggiare tantissime famigli con bambini al seguito all’una di notte!!
Dato che l’avete chiesto in molti, noi abbiamo preferito prenotare da casa su booking i nostri alberghi per avere meno preoccupazioni. Prenotare da casa, non incide sulle scadenze per i viaggi da intraprendere perchè avevamo libertà di partire all’orario desiderato in base a quanto avessimo da vedere.

Per percorrere le autostrade europee è necessario munirsi di bollini: nel prossimo articolo spiegheremo paese per paese tutto ciò che bisogna sapere per attraversare le autostrade europee! Bisogna prestare molta attenzione ai confini perchè talvolta non sono ben segnalati e i poliziotti ungheresi lo sanno benissimo perchè si piazzano un metro dopo il confine nascosti dietro un cespuglio per verificare elettronicamente la presenza dei bollini!

Vi consigliamo di fare un on the road in Europa perchè:

  • Soprattutto per quanto riguarda i paesi vicini al nostro, un viaggio on the road costituisce un notevole risparmio: come già detto abbiamo speso in totale 150 euro di benzina e i bollini permettono di risparmiare notevolmente nelle autostrade europee rispetto al nostro sistema autostradale.
  • Se fate i calcoli di quanto spendereste per ciascun singolo volo di andata e ritorno nei paesi sopra elencati vi accorgerete di quanto risparmiereste con questa scelta.
  • L’on the road è un’esperienza che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita. Perchè? qui i nostri motivi.
  • Le sensazioni e le emozioni di indipendenza che regala una tipologia di viaggio come questa sono impagabili
  • Il brivido che si ha nel realizzare un progetto così da un pezzo di foglio di carta alla realtà è magico
  • Permette di guardare oltre la singola destinazione perchè c’è tutto lo scorrere lento degli on the road che vi farà innamorare anche di qualcosa che c’è nel tragitto e che non avreste mai calcolato in un viaggio in aereo.

Potrebbe interessarti anche:

 

 

 

0 pensieri riguardo “Europa on the road: 3500 km, 8 città, 5 paesi, 16 giorni.

  1. Che bel giro! Ho visitato molte delle città che avete visto, però singolarmente. Anche io ho fatto un road trip simile qualche anno fa, ma toccando solo Germania, Austria e Slovenia. Sono una grande amante del viaggio on the road, quindi condivido in pieno tutte le vostre motivazioni! L’unico problema è che un itinerario come il vostro mi metterebbe l’ansia di non aver visto abbastanza delle città che sto visitando! 🙂

  2. È un giro bellissimo ragazzi! Complimenti per l’idea che avete avuto e che con tenacia avete messo in pratica! Non tutti amano guidare così tanto e spesso si viene frenati da molti dubbi optando piuttosto per una sola città europea ma i viaggi on the road alla scoperta di uno o più paesi sono quelli che ti aprono di più la mente ed il cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *