Europa On the road : Istruzioni per l'uso e consigli.

Europa On the road : Istruzioni per l'uso e consigli.

image
Immagine presa da google

3500 km, 8 città, 5 paesi, 16 giorni, 2 valige, 1 Peugeout. Questo viaggio è nato dalla voglia di festeggiare un grande traguardo come la laurea, da un desiderio di vedere più città possibili, da una sensazione di non averne mai abbastanza di viaggiare… ….e anche dal pensiero che ultimamente mi circonda : “viaggia, è più tardi di quanto pensi, perchè per girare il mondo e vederne tutte le sue sfumature, in ogni suo angolo, non basterebbe una vita intera.”

IMG_4843
Verso salisburgo by direzione mondo 20

Abbiamo intrapreso l’autostrada, con hotel già prenotati prima di partire, su booking.com, con possibilità di effettuare il check in dalle 15 del pomeriggio a mezzanotte: questo è importante perchè avendo fissato 3 giorni e 2 notti per ciascuna città, non sapevamo se la città precedente ci avrebbe trattenuto fino al tardo pomeriggio o fatto “scappare” prima del dovuto. Per chi volesse intraprendere un on the road, è importante informarsi sui bollini autostradali che sono necessari per macinare km in alcuni paesi europei e per non incorrere in multe salatissime. Questi bollini vengono venduti anche in Italia, ma personalmente, noi lo abbiamo acquistato negli ultimi autogrill prima del confine, per comodità : infatti abbiamo preso i bollini con durata minima (10/15 giorni) ideali per il giro che abbiamo fatto. Qui potete trovare tutte le informazioni per ogni paese : https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vignetta_autostradale

Immagine presa da google
Immagine presa da google

Attenzione ai confini perchè, non essendoci una dogana, come in svizzera, non sono molto definiti: i poliziotti ungheresi lo sanno bene e se ne approfittano, appostandosi in un angolo, per controllare la presenza del bollino elettronico. Per quanto riguarda i costi della benzina, abbiamo speso 150 euro in due: forse storcerete il naso pensando che vi dica una bugia, ma la verità è che viviamo in uno dei paesi dove la benzina costa di più!! Infatti, i paesi dove costa di più la benzina sono Norvegia, Paesi Bassi, Italia. Per farvi un’idea sui costi della benzina eccovi un sito molto molto utile, dove dovete selezionare la valuta che vi interessa: http://it.globalpetrolprices.com/gasoline_prices/Europe/

Direzione mondo 20
Direzione mondo 20

Detto ciò, eccovi il nostro itinerario “on the road“. Nei prossimi post racconterò in dettaglio le varie tappe del nostro tour de force! 🌍 Day 1 Finalmente si parte. Direzione Innsbruck per visitare il “Museo Swarovski“: il biglietto comprende museo e giardini circostanti, che meritano molto!! A causa del traffico abbiamo dovuto eliminare la tappa Innsbruck, per cui ci dirigiamo verso Salzburg o Salisburgo. Sulla strada verso questa città abbiamo la nostra prima disavventura: l’albergatore, in un linguaggio indefinito tra il tedesco e l’italiano e l’inglese, ci chiama chiedendoci informazioni riguardanti la nostra carta di credito. Fin qui tutto bene. Lo avvertiamo che per comodità avremmo inviato i dati tramite l’email di booking.com : complice la sua “non padronanza” della lingua italiana, ci liquida con un secco “trovatevi un altro albergo”. Rimaniamo basiti fissando il telefono e proviamo a richiamare. Più volte. Nessuna risposta. Quindi lo devo dire : grazie a voi dipendenti del call center di booking.com per averci aiutato a trovare un tetto per la notte. (Dis)avventura seguita da visita serale a salzburg.

Salisburgo direzione mondo 20
Salisburgo direzione mondo 20

Day 2  Partenza per Vienna. Visita a Sigmund freud Park, Rathaus, Parlamento, Hofburg, Cattedrale di S.stefano, Prater.

Day 3 Visita al castello Schobrunn, parchi circostanti, e collina (da cui si può ammirare una vista meravigliosa sulla città). Hundertwasserhaus (visitabile solo da fuori perchè realmente abitate!!) Belvedere e giardini.

Day 4 Da studentessa di psicologia non potevo non andare al Freud Museum, anche se Sigmund non mi è mai piaciuto, posso dire che FORSE mi sta leggermente più simpatico. Visita seguita da giro al centro commerciale shopping center sud. Partenza per Budapest. Arrivo all’ora di cena e giro in crociera con champagne, mentre la città si veste dei colori del tramonto.

IMG_2507
Vista Parlamento Budapest dalla crociera sul Danubio. Direzione Mondo 20

Day 5 Visita al Castello Buda, Bastione dei pescatori, collina Gellert, ciutadella, ponte delle catene, Parlamento, Scarpe sul Danubio.

Day 6 Piazza degli eroi, Terme schezeny. Partenza per Bratislava nel tardo pomeriggio dove osserviamo il castello da fuori.

Vista del Castello di Praga dal Ponte S. Carlo. Direzione Mondo 20
Vista del Castello di Praga dal Ponte S. Carlo.
Direzione Mondo 20

Day 7 Partenza per Praga. Piazza venceslao, Casa danzante, Passeggiata tra i vicoli di Praga.

Day 8 Orologio Astronomico, Ponte S. Carlo, Castello (cattedrale di S. Vito, Palazzo reale, Vicolo d’oro), Mala Strana.

Day 9 Shopping tra souvenirs e negozi di piazza Venceslao. Road to Berlin.

Porta di Brandemburgo. Direzione Mondo 20.
Porta di Brandemburgo. Direzione Mondo 20.

Day 10 Alexander Platz, torre fernsehturm, Nikolaijv wiertel, Rotes Rathaus, Marx-Hengels Forum, Berliner Dom, Brademburger tor.

Day 11 East side gallery, Checkpoint Charlie, Mauer museum, Gendarmenmarkt, Babel Platz.

Day 12 Postdamer platz, Tiergarten, Reichstag, Holocaust Memorial, Judiches Museum.

Day 13 Olimpia stadion, Charlottemburg.  Souvenirs e shopping time. Destinazione Monaco. Decidiamo poi di andare a scrutare i giochi di luce dell’Allianz Arena.

Day 14 Visita al centro di Monaco. Ritorno a casa. Nei prossimi post parlerò in dettaglio di queste città e dei vari monumenti visitati. #staytuned

Lascia un commento

0 pensieri riguardo “Europa On the road : Istruzioni per l'uso e consigli.

  1. Bel viaggio! Io tra queste città ho visto Vienna, Innsbruck ,Berlino, Monaco e Praga. Budapest è in programma…lo stile di viaggio è diverso dal tuo, perché solitamente giriamo in lungo e in largo le città, fin negli angoli più remoti. Però ognuno ha il suo stile ed è giusto così. Io per festeggiare la laurea me ne sono andata una settimana a Sharm El Sheik da sola, avevo bisogno di riposare corpo e mente 😉

    1. io amo camminare e macinare km a piedi perchè credo che il bello sia proprio nei vicoli nascosti, nelle cose non scritte sulle guide, dell’autenticità dei posti non troppo turistici. 😍
      Purtroppo non traspare molto dall’articolo causa elenco.
      Ma mi son ripromessa di rendere giustizia a quei vicoletti “sconosciuti” al mondo turistico.
      Ti consiglio vivamente Budapest perchè è stata la città che più mi ha colpito in assoluto tra queste 😍
      E poi è tremendamente low cost!

      1. Devo fare un periodo detox dall’Europa dell’est perché tra Praga, tour in Slovenia e tutta la Polonia sono un po’ in overdose e non vorrei non apprezzarla appieno, ma la guida di Budapest è già nella nostra libreria. Grazie del consiglio 😉 aspetterò i dettagli del viaggio allora!

  2. Ti capisco!! L’Europa dell’est ti sorprende, ti rapisce e diventa quasi una dipendenza.
    Ma considerata la meraviglia e la diversità dei posti dell’Est europa, non possiamo fare altrimenti!
    La Polonia è sulla mia lista dei viaggi ma anche io non voglio visitarla subito per evitare di incorrere in paragoni che vengono automatici! 😩

    1. Io ti sto invidiando per Lisbona 😭
      Berlino come città mi è piaciuta ma purtroppo non mi ha smosso niente : nel senso che l’ho apprezzata e mi son innamorata di alcune cose come i colori del muro di Berlino, la porta di brandemburgo e altre cose… ma una volta mi è bastata.
      Bellissima città ma non ho conti in sospeso con lei per promettermi di riandarci. 😊

      1. Sai, io ci andai a suo tempo con dei ragazzi tedeschi che vivevano proprio a Berlino, per cui forse l’ho vissuta in maniera diversa, diciamo che ho visto magari un po’ di più la Berlino universitaria… 🙂

  3. Un sogno fare un viaggio del genere 🙂 Ho visitato queste città, di anno in anno, prendendo “comodamente” un aereo,ma viverle così, dev’essere tutt’altra cosa!
    Bello il tuo blog, malata di viaggi come me 😛
    Un bacio :*

    1. Ciao Alessia,
      Anche io prima di questo viaggio completavo i tasselli mano a mano per aereo 😊
      Ma quest’anno ho scoperto la comodità di poter viaggiare secondo i miei ritmi e procedere con un viaggio dopo l’altro senza l’attesa.
      Se ti capiterà te la consiglio fortemente!! 😍
      Perchè da quel che ho capito sei malata anche tu di viaggi…e tra matti ci si intende 😜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *